Il procuratore distrettuale assegna alla regione di Atlanta un gran giurì speciale per indagare sull’interferenza elettorale di Trump

Il procuratore distrettuale della contea di Fulton, Fannie Willis Ho ordinato la settimana scorsa per un seggio speciale in gran giurì a partire dal 2 maggio. Lunedì i giudici della Corte suprema della contea di Fulton hanno approvato la richiesta.

Sebbene il gran giurì speciale non abbia il potere di emettere un atto d’accusa, la mossa consentirebbe a Welles la sede di un pannello che si concentra interamente sulla raccolta di prove nell’indagine Trump. Ha detto che ha bisogno di un gran giurì per emettere citazioni per costringere i testimoni a testimoniare e raccogliere ulteriori prove, un passo verso il perseguimento di potenziali accuse penali.

Willis ha detto che si aspetta di prendere una decisione se sporgere denuncia contro Trump nella prima metà del 2022. La scorsa settimana ha scritto che il suo ufficio “ha ricevuto informazioni che indicavano una ragionevole possibilità che l’amministrazione statale della Georgia per le elezioni del 2020, comprese le elezioni statali, era l’elezione di un presidente”.

L’indagine sulla Georgia è solo una delle tante che Trump sta conducendo un anno dopo aver lasciato l’incarico. L’ex presidente sta affrontando anche il procuratore generale di New York Indagine civile In un’indagine penale sull’Organizzazione Trump e sull’ufficio del procuratore distrettuale di Manhattan nella sua omonima azienda.
Willis stava indagando se Trump o i suoi alleati avessero commesso crimini nella loro campagna per persuadere i funzionari della Georgia a smascherare la frode e dare a Trump una vittoria nello Stato di Peach. L’indagine è iniziata l’anno scorso dopo che Trump lo aveva chiamato Il ministro degli Esteri della Georgia Brad Ravensberger Il repubblicano ha spinto a “trovare” voti per annullare i risultati elettorali.

“Il popolo della Georgia è arrabbiato, il popolo del Paese è arrabbiato. Non c’è niente di sbagliato nel dire che, sai, ho fatto i conti”, ha detto Trump durante la telefonata di gennaio 2021. Ravensberger ha risposto: “Bene, signor Presidente, la sua sfida è che i dati che ha sono sbagliati”.

READ  Un canadese è morto in un incidente aereo nella contea di Hendry

In una precedente dichiarazione che ribadiva le sue bugie sulle elezioni del 2020, Trump ha dichiarato: “Non ho detto nulla di sbagliato nella chiamata che ho fatto quando ero presidente a nome degli Stati Uniti d’America, per considerare la massiccia frode elettorale che ha avuto luogo in Georgia”, aggiungendo che il gran giurì speciale non dovrebbe considerare la sua ‘telefonata perfetta’.

Willis ha detto l’anno scorso che la sua indagine si sarebbe estesa oltre l’appello di Trump a Ravensberger per coprire tutti gli sforzi per influenzare le elezioni in Georgia.

Ciò includeva una telefonata tra Ravensburger e la senatrice pro-Trump Lindsey Graham, l’improvvisa partenza di Byung “Bjay” Pak, il procuratore generale degli Stati Uniti per la Georgia del Nord, e false accuse di frode elettorale fatte da Rudy Giuliani davanti ai legislatori della Georgia.

Questa storia è stata aggiornata con ulteriori informazioni lunedì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.