Putin mette in guardia contro lo spionaggio e la Russia fa pressioni sull’ucraino Bakhmut | Notizie della guerra tra Russia e Ucraina

Putin mette in guardia contro lo spionaggio e la Russia fa pressioni sull’ucraino Bakhmut |  Notizie della guerra tra Russia e Ucraina

Quando Putin ha chiesto all’Fsb di rafforzare la sicurezza, Mosca si è detta aperta ai colloqui di pace, ma non rinuncerà alle regioni annesse.

Le forze russe hanno continuato i loro sforzi di settimane per circondare e catturare la città di Bakhmut nell’Ucraina orientale, con il comandante delle forze di terra ucraine che ha descritto la situazione come “molto tesa”.

L’esercito ucraino ha detto martedì che la Russia stava bombardando gli insediamenti intorno a Bakhmut, che prima della guerra aveva una popolazione di quasi 70.000 abitanti, ma ora è in rovina dopo mesi di intensa guerra di trincea.

“Nell’ultimo giorno, i nostri soldati hanno respinto più di 60 attacchi nemici”, hanno detto i militari all’inizio di martedì, compresi i villaggi di Yadneh e Birkhivka, a nord di Bakhmut.

Martedì il presidente russo Vladimir Putin ha incaricato il Servizio di sicurezza federale (FSB) di rafforzare le forze nelle quattro regioni – attualmente parzialmente controllate dalle sue forze – e anche di contrastare quello che ha descritto come un aumento dello spionaggio e del sabotaggio contro la Russia da parte dell’Ucraina e dell’Occidente. .

Stava parlando dopo che un governatore regionale russo ha detto che martedì un drone si è schiantato vicino a una stazione di distribuzione di gas naturale, in un attacco apparentemente fallito vicino alla città di Kolomna, a soli 110 km a sud-est di Mosca.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha ribadito la posizione di Mosca che è aperta ai negoziati di pace, ma che Kiev e i suoi alleati occidentali devono accettare l’annessione da parte della Russia di quattro regioni ucraine – Donetsk, Luhansk, Kherson e Zaporizhia – dopo i referendum dello scorso settembre che Kiev e l’Occidente hanno detto fossero illegale. .

READ  Il delegato nucleare delle Nazioni Unite esprime preoccupazione per l'impianto ucraino di Zaporizhye | Notizie della guerra tra Russia e Ucraina

La Costituzione della Federazione Russa esiste e non può essere ignorata. “La Russia non sarà in grado di scendere a compromessi su questo argomento, questi sono fatti importanti”, ha detto Peskov ai giornalisti.

Nel frattempo, il sottosegretario alla Difesa degli Stati Uniti per gli affari politici Colin Kahl ha descritto la linea del fronte in Ucraina come uno “slogan stridente” e ha affermato di non aspettarsi che la Russia sia in grado di ottenere significativi guadagni territoriali a breve termine.

Quindi potresti vedere piccole porzioni di territorio che si spostano nelle prossime settimane e mesi.”Non credo che ci sia nulla che sto vedendo che suggerisca che i russi potrebbero entrare in Ucraina e ottenere guadagni significativi sul terreno in qualsiasi momento nel prossimo anno o giù di lì. “, ha detto Cale in un’udienza alla Camera. che”.

Il Segretario di Stato americano, Antony Blinken, ha affermato che gli Stati Uniti hanno anche affermato martedì che non esiterebbero a prendere di mira aziende e individui cinesi se Pechino violasse le sanzioni statunitensi contro la Russia per la guerra in Ucraina.

Blinken ha detto ai giornalisti durante un viaggio in Kazakistan e Uzbekistan che se la Cina fornirà aiuti letali a Mosca, sarà un serio problema per le relazioni di Pechino con i paesi del mondo.

Secondo Agence France-Presse, il capo dell’intelligence militare ucraina ha respinto le accuse secondo cui la Cina stava considerando di fornire armi alla Russia, dicendo ai media statunitensi di non vedere “alcuna indicazione che tali questioni siano in discussione”.

Il Cremlino ha affermato che Mosca è aperta ai colloqui di pace, ma non è pronta a rinunciare alle quattro regioni annesse.

READ  Gabi Pettito - Aggiornamento: Brian Laundry è stato fotografato durante un selfie nel campo con i suoi genitori dopo la sua morte

I ministri dell’Energia dell’UE hanno affermato che martedì l’Unione europea ha anche programmato di estendere le misure per ridurre il consumo di gas fino al prossimo inverno per ricostituire le scorte.

Il commissario europeo per l’Energia Kadri Simson ha affermato che il regolamento dell’UE adottato lo scorso anno scade alla fine di marzo, aggiungendo che la Commissione per l’energia considera “i continui tagli alla domanda un’opzione impenitente”.

Gli Stati membri dell’UE dovranno concordare qualsiasi nuovo obiettivo di riduzione il prossimo inverno, con la Germania, la più grande economia dell’UE, che chiede un obiettivo superiore al 15%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *