Il massimo diplomatico cinese sta prendendo una posizione dura nella sua prima chiamata con il nuovo Segretario di Stato americano

Yang Jiechi, un assistente senior della politica estera del leader cinese Xi Jinping, ha detto a Blinkin durante la loro chiamata venerdì che gli Stati Uniti dovrebbero “correggere i recenti errori e lavorare con la Cina per promuovere lo sviluppo sano e stabile delle relazioni sino-americane mantenendo lo spirito. e spirito. “Ministero degli Esteri cinese” non conflitto, non confronto, rispetto reciproco e cooperazione vantaggiosa per tutti “.

Yang ha sottolineato che le due parti dovrebbero rispettare gli interessi fondamentali l’una dell’altra, così come i sistemi politici e i percorsi di sviluppo che scelgono, secondo la dichiarazione.

“Ciascuna parte dovrebbe concentrarsi sul prestare attenzione ai propri affari interni. La Cina continuerà incrollabilmente il percorso del socialismo con caratteristiche cinesi, e nessuno può fermare il grande rinnovamento della nazione cinese”, ha detto Yang.

Le relazioni tra Washington e Pechino sotto l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump sono state spesso tese, con scontri su questioni legate al commercio, alla tecnologia, alla sicurezza regionale e ai diritti umani. Recenti dichiarazioni della nuova amministrazione del presidente Joe Biden indicano che non ci sarà molto in termini di ritiro. a Discorso di giovedìBiden ha descritto la Cina come il “concorrente più serio” degli Stati Uniti e ha delineato piani per contrastare “l’attacco di Pechino ai diritti umani e alla proprietà intellettuale e Governance globale. “

Durante la telefonata di venerdì, Yang ha evidenziato diverse principali fonti della tensione in corso tra i due paesi, tra cui Taiwan.

Pechino rivendica la piena sovranità su Taiwan, un’isola democratica con una popolazione di circa 24 milioni di abitanti, nonostante le due parti abbiano governato separatamente per più di settant’anni.

READ  Domenica la prima casa bianca del presidente degli Stati Uniti Joe Biden

Pechino ha intensificato la sua attività militare intorno a Taiwan da quando Biden è entrato in carica, inviando aerei da combattimento, inclusi bombardieri H-6K, nella zona di difesa aerea di Taiwan in diverse occasioni in quello che è stato visto come un messaggio diretto alla nuova amministrazione statunitense che la Cina non cederà. . Per quanto riguarda le sue pretese di sovranità sull’isola.

Giovedì la US Navy Inviato cacciatorpediniere missilistico guidato Attraverso lo stretto di Taiwan, è la prima volta che una nave da guerra statunitense è passata attraverso il corso d’acqua che separa Cina e Taiwan durante l’amministrazione Biden.

Yang Blinken ha anche avvertito che le questioni relative a Hong Kong, Xinjiang e Tibet sono affari interni della Cina e il paese non tollererà alcuna interferenza esterna.

L’amministrazione Trump ha deciso che la Cina sta commettendo un genocidio contro i musulmani uiguri e le minoranze etniche e religiose nello Xinjiang, che è la classificazione di Blinkin. Era d’accordo con.

Il Dipartimento di Stato americano ha stimato in precedenza che fino a 2 milioni di uiguri, così come membri di altre minoranze musulmane, sono stati detenuti in una vasta rete di campi di internamento nella regione.

Secondo la lettura dell’invito del Dipartimento di Stato americano, venerdì Blinken ha sottolineato che gli Stati Uniti continueranno a difendere i diritti umani e i valori democratici, anche nello Xinjiang, Tibet e Hong Kong, e spingeranno la Cina a unirsi alla comunità internazionale per condannare Colpo di stato militare in Myanmar.
Blinken ha anche ribadito che gli Stati Uniti avrebbero agito Con i suoi alleati E i loro partner per ritenere la Cina responsabile dei “suoi sforzi per minacciare la stabilità negli oceani Indiano e Pacifico, anche attraverso lo Stretto di Taiwan”, afferma la dichiarazione.

Jennifer Hansler della CNN ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *