Il gran giurì del Nevada incrimina 6 falsi elettori per Donald Trump – World News

Il gran giurì del Nevada incrimina 6 falsi elettori per Donald Trump – World News

Accusati i falsi elettori di Trump

Stampa canadese – | Storia: 461096

Un grand jury del Nevada ha incriminato sei repubblicani che hanno presentato dichiarazioni giurate al Congresso dichiarando falsamente che Donald Trump ha vinto le elezioni presidenziali del 2020 nel loro stato, rendendo il Nevada il terzo stato a presentare accuse contro i cosiddetti “falsi elettori”.

Il procuratore generale del Nevada Aaron Ford ha iniziato a indagare sugli elettori fraudolenti il ​​mese scorso. Mercoledì ha dichiarato in una dichiarazione che farà tutto ciò che è in suo potere per difendere le istituzioni della nazione e dello Stato.

L’annuncio dell’atto d’accusa segna un cambiamento per Ford, che era stato a bocca chiusa riguardo all’opportunità di indagare sugli elettori falsi prima di dire che la legge statale non gli avrebbe permesso di farlo.

Ford ha testimoniato a sostegno di un disegno di legge che in futuro criminalizzerebbe i falsi elettori. La legislatura controllata dai democratici del Nevada ha approvato questa risoluzione, ma il governatore repubblicano Joe Lombardo si è opposto, affermando che la pena, che va da quattro a dieci anni di prigione, è troppo dura.

Nel dicembre 2020, sei membri del GOP del Nevada hanno firmato certificati affermando falsamente che Trump aveva vinto il Nevada e li hanno inviati al Congresso e agli Archivi nazionali, dove alla fine sono stati scartati. La commissione della Camera che indaga sull’attacco del 6 gennaio al Campidoglio ha indagato sul ruolo svolto da questi falsi elettori negli stati che rappresentano un campo di battaglia chiave nel tentativo di Trump di restare al potere dopo la sua sconfitta nel 2020.

READ  Una delle migliori località nascoste del mondo è a un breve volo da Vancouver

I sostenitori di Trump hanno firmato certificati attestanti falsamente che Trump ha vinto i loro stati in sette stati teatro di battaglia. I falsi certificati sono stati ignorati, ma il tentativo è stato indagato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *