Il gateway da Dublino a New York è stato chiuso a causa di un comportamento “inappropriato”.

Il gateway da Dublino a New York è stato chiuso a causa di un comportamento “inappropriato”.

Non ci è voluto molto. Meno di una settimana dopo il debutto di due sculture pubbliche che mostravano trasmissioni in diretta tra Dublino, Irlanda e New York City, il “comportamento inappropriato” nelle interazioni in tempo reale tra le persone nelle due città ha provocato una chiusura temporanea.

Le due sculture, “Portals”, sono installazioni circolari, simili a lenti, con un collegamento video 24 ore su 24, 7 giorni su 7 per consentire ai residenti e ai visitatori delle due città di interagire tra loro. I video sui social media mostravano persone che inviavano parti del corpo a persone dall'altra parte. L'installazione non include l'audio.

I creatori della scultura stanno ora “investigando possibili soluzioni tecniche al comportamento inappropriato di una piccola minoranza di persone davanti al cancello”, secondo una dichiarazione del Consiglio comunale di Dublino.

Il Consiglio comunale di Dublino ha dichiarato martedì sera: “Il Consiglio comunale di Dublino sperava di raggiungere una soluzione oggi, ma sfortunatamente la soluzione preferita, che avrebbe comportato interruzioni, non è stata soddisfacente”. Il team dietro le sculture Portals.orgesaminando altre opzioni.

Il consiglio comunale ha pianificato di disattivare il live streaming martedì alle 22:00 ora locale, e ha detto che Portals.org prevede di poterlo ripristinare entro questa settimana.

La dichiarazione afferma: “Siamo soddisfatti del numero di persone che hanno apprezzato il portale dal suo lancio la scorsa settimana”. “È diventato un fenomeno globale ed è importante notare che la stragrande maggioranza delle persone che hanno interagito con Dublin Gateway si sono comportate in modo appropriato”.

Le persone guardano il portale di trasmissione in diretta tra Dublino e New York, a Dublino, Irlanda, lunedì 13 maggio 2024. (Niall Carson/PA tramite AP)

READ  Il leader repubblicano al Senato statunitense vuole che il processo a Trump venga rinviato a febbraio

Gli organizzatori di New York hanno anche sottolineato che il comportamento inappropriato proveniva da una “minoranza molto piccola” di visitatori.

“A New York, abbiamo messo in atto una serie di protocolli sin dal lancio del portale, inclusa la sicurezza in loco 24 ore su 24, 7 giorni su 7 e barriere per impedire alle persone di accedere al portale”, afferma una dichiarazione della Flatiron NoMad Partnership. Uno degli organizzatori del progetto è a New York.

Mentre i creatori e i loro partner in entrambe le città lavorano su “soluzioni aggiuntive per limitare la comparsa di tale comportamento nei live streaming”, il portale di New York verrà chiuso per alcuni giorni a partire dalle 17:00 ora locale di martedì, secondo Flatiron NoMad. Associazione.

Sul lato Dublino, il cancello è installato di fronte alla strada principale della capitale, O'Connell Street. A New York, la Gateway Statue si trova nella Flatiron South Public Plaza a Broadway, Fifth Avenue e 23rd Street.

I portali nascono da un'idea dell'artista lituano Benediktas Gilis.

Lo scopo del progetto, secondo Dithi de Ruest, sindaco di Dublino, era quello di espandere le comunicazioni globali.

“Uno dei miei obiettivi principali come sindaco è rendere la città più inclusiva. Il progetto Gateways incarna tutto ciò, riunendo tecnologia, ingegneria e arte per avvicinare le comunità di tutto il mondo e consentire alle persone di incontrarsi e connettersi al di là delle loro cerchie sociali. e culture”, ha detto De Ruest in un comunicato stampa. L’8 maggio è stata annunciata la prima apparizione del progetto e il sindaco ha sottolineato il “profondo rapporto storico e culturale” tra le due città.

A luglio, Dublino prevede di raggiungere destinazioni in Polonia, Brasile e Lituania, secondo la dichiarazione di De Roost.

READ  Alcatraz in Italia: una donna vive nell'isola dei malviventi

“Incoraggerei i dublinesi e i visitatori della città a venire e interagire con la statua e portare l'accoglienza e la gentilezza irlandese nelle città di tutto il mondo”, si legge nella dichiarazione di De Roost dell'8 maggio.

De Róiste ha affermato che il progetto Gateways fa parte di eventi previsti in concomitanza con la designazione di Dublino come Capitale europea del turismo intelligente per il 2024.

L'accoppiamento di Dublino e New York City non è il primo ponte in tempo reale tra le città attraverso queste sculture.

Le prime porte, secondo il sito web dell’organizzazione, collegheranno la città di Vilnius in Lituania con Lublino in Polonia nel 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *