I civili ucraini sono stati uccisi da missili e droni russi

I civili ucraini sono stati uccisi da missili e droni russi

Mercoledì il presidente ucraino ha pubblicato un video che mostra quello che ha detto essere un missile russo che ha colpito un condominio nella città sud-orientale di Zaporizhia, uccidendo almeno una persona, dopo che le forze russe hanno lanciato bombardamenti con droni prima dell’alba, uccidendo due persone. un dormitorio vicino a Kiev.

Il video che il presidente Volodymyr Zelensky ha pubblicato su Telegram sembra provenire dalle telecamere a circuito chiuso che hanno catturato il momento in cui un missile ha colpito il condominio di nove piani su una strada trafficata.

I media ucraini hanno mostrato appartamenti carbonizzati su diversi piani degli edifici danneggiati, con fiamme divampanti da alcuni di essi. Tra i feriti ci sono due bambini, ha detto Anatoly Korteev, segretario del consiglio comunale di Zaporizhia, aggiungendo che 25 di loro hanno bisogno di cure ospedaliere, di cui tre sono in condizioni critiche.

Per accompagnare il video, Zelensky ha scritto: “La Russia sta bombardando la città con brutalità brutale”. “Le aree residenziali in cui vivono persone comuni e bambini vengono colpite”.

Ha fatto appello ai paesi affinché aumentino la pressione sul Cremlino affinché abbandoni l’invasione dell’Ucraina.

La città si trova a circa 100 chilometri dalla centrale nucleare di Zaporizhzhia, la più grande centrale d’Europa che era stata precedentemente minacciata durante la guerra.

La Russia ha negato di aver preso di mira aree residenziali, sebbene artiglieria e razzi colpiscano quotidianamente edifici residenziali e infrastrutture civili

Mercoledì scorso, i funzionari hanno affermato che un attacco di droni ha parzialmente distrutto una scuola secondaria e due dormitori nella città di Rzhev, a sud della capitale ucraina. Non era chiaro quante persone ci fossero nei dormitori in quel momento.

READ  Le Filippine stanno rafforzando le difese nell’estremo nord in mezzo alle tensioni con la Cina Notizie sul Mar Cinese Meridionale

Il corpo di un uomo di 40 anni è stato estratto dalle macerie al quinto piano del dormitorio, secondo il capo della polizia regionale Andrey Nepetov, aggiungendo che più di 20 persone sono state portate in ospedale.

Poche ore prima, il primo ministro giapponese Fumio Kishida aveva lasciato Kiev dopo aver incontrato Zelenskyj in una dimostrazione di sostegno all’Ucraina. Mercoledì scorso, il leader cinese Xi Jinping ha lasciato Mosca dopo aver incontrato il presidente Vladimir Putin e aver discusso la sua proposta di pace, che l’Occidente ha respinto come un fallimento.

Lo sbarramento di droni e altri attacchi russi alle infrastrutture civili hanno incontrato una dura risposta da parte di Zelensky.

Ha scritto in inglese su Twitter: “Oltre 20 micidiali droni iraniani, oltre a missili, molte occasioni di bombardamento, e questo è solo in una delle ultime notti di terrore russo”. “Ogni volta che qualcuno cerca di sentire la parola ‘pace’ a Mosca, lì viene dato un altro ordine con tali colpi criminali”.

L’amministrazione regionale di Zaporizhia ha affermato che due missili hanno colpito il condominio, affermando che l’obiettivo della Russia era “spaventare la popolazione civile della città di migliaia di persone”.

“È un inferno a Zaporizhia”, ha scritto su Telegram il deputato ucraino Oleksiy Goncharenko, aggiungendo: “Non ci sono strutture militari nelle vicinanze”.

Vladimir Rogov, un funzionario dell’amministrazione regionale nominata da Mosca per la parte occupata dai russi della regione di Zaporizhia, ha affermato che l’edificio è stato colpito da un missile di difesa aerea ucraino lanciato per intercettare un missile russo. Non ha citato alcuna prova a sostegno della sua affermazione.

READ  Un membro della troupe della serie drammatica Netflix "Chaos" è stato dichiarato morto a Gaza - Scadenza

Funzionari russi hanno accusato le difese aeree ucraine di alcuni degli attacchi più mortali agli appartamenti in passato, affermando che il dispiegamento di sistemi di difesa aerea nelle aree residenziali mette a rischio i civili.

Lo stato maggiore ucraino ha affermato che le difese aeree ucraine hanno abbattuto 16 dei 21 droni lanciati dalla Russia. L’amministrazione militare della città ha riferito che otto di loro hanno lanciato proiettili vicino alla capitale. Altri attacchi di droni hanno colpito la regione di Khmelnytskyi nel centro-ovest del Paese.

Kishida ha definito l’invasione russa “una vergogna che mina le basi dell’ordine legale internazionale” e ha promesso di “continuare a sostenere l’Ucraina fino a quando la pace non sarà ripristinata nelle bellissime terre ucraine”.

Ha detto di aver espresso la “solidarietà incrollabile” del Giappone e del G7 nei confronti dell’Ucraina durante i suoi colloqui con Zelensky.

Il principale portavoce del governo giapponese ha affermato che la visita di Kishida è stata “di grande importanza” per il sostegno del Giappone a Kiev.

“Attraverso la visita del primo ministro Kishida in Ucraina, il Giappone è stato in grado di mostrare non solo agli altri membri del G7, ma anche alla comunità internazionale, compresi i paesi del Sud del mondo, la sua determinazione a difendere la comunità internazionale basata sulle regole”, ha dichiarato Hirokazu Matsuno. .

Il suo viaggio ha attirato l’attenzione di una visita a Mosca del presidente cinese, che ha lasciato la Russia all’inizio di mercoledì.

In una dichiarazione congiunta, Russia e Cina hanno sottolineato la necessità di “rispettare le legittime preoccupazioni di sicurezza di tutti i paesi” per risolvere il conflitto, facendo eco all’argomentazione di Mosca secondo cui avrebbe inviato truppe per impedire agli Stati Uniti e ai suoi alleati della NATO di trasformare il paese in un stato fortezza anti-russo.

READ  Questa piccola isola del Mediterraneo è una delle destinazioni più calde di questo autunno

Mercoledì Zelensky ha anche visitato i siti militari nella regione orientale di Donetsk e ha consegnato riconoscimenti ufficiali ai difensori di Bakhmut, la città in rovina che è diventata un simbolo dell’ostinata resistenza ucraina.

Il ministero delle Finanze ucraino ha dichiarato di aver concordato con il Fondo monetario internazionale un pacchetto di prestiti da 15,6 miliardi di dollari volto a sostenere l’economia del paese, che è stata paralizzata dall’invasione. I funzionari ucraini sperano che l’accordo con il FMI incoraggi anche i loro alleati a fornire sostegno finanziario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *