La Corte Suprema valuta la controversia “molto piccola” sui marchi di Trump

La Corte Suprema valuta la controversia “molto piccola” sui marchi di Trump

Si può registrare una battuta sul pene di un ex presidente? La Corte Suprema potrebbe presto pronunciarsi su questa cruciale questione costituzionale.

Mercoledì, i giudici della più alta corte nazionale esamineranno il caso dell’avvocato e attivista Steve Elster, che nel 2018 ha cercato di registrare la frase “Trump is Too Little” per vendere magliette con il logo “Trump Too Little” e logo. È stato respinto dall’Ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti.

La frase è un riferimento a un famigerato battibecco tra l’ex presidente Donald Trump e il senatore Marco Rubio (R-Fla.) durante le primarie repubblicane del 2016. “Hai visto le sue mani? E sai cosa dicono dei ragazzi con le mani piccole, “ha detto Rubio. Scherzando Durante l’evento della campagna.

Questo commento ha fatto arrabbiare Trump, che ha risposto durante un dibattito repubblicano assicurando alla nazione che non c’erano problemi con i suoi pantaloni. “Guarda quelle mani. Sono mani piccole?” Ha detto Trump. “Se è piccolo, qualcos’altro deve essere piccolo. Ti garantisco che non è un problema. Lo garantisco.”

Elster progetto La maglietta che faceva riferimento all’alterco presentava il logo “Trump Too Small”, una mano con le dita strette come se stessero misurando qualcosa di piccolo e sul retro un elenco del “pacchetto” della deludente proposta dell’allora presidente. L’Ufficio Brevetti degli Stati Uniti ha detto a Elster che avrebbe avuto bisogno del permesso dello stesso Trump per registrare il logo, una richiesta che difficilmente l’ex presidente approverebbe.

L’anno scorso, la Corte d’Appello del Circuito Federale degli Stati Uniti si è pronunciata a favore di Elster. La Corte determinato Che il rifiuto del marchio Elster da parte dell’Ufficio Brevetti “limita incostituzionalmente la libertà di espressione in violazione del Primo Emendamento”. La corte ha stabilito che, poiché Trump era un personaggio pubblico e la maglietta di Elster era una critica alle sue politiche (anche se un po’ rozza), “il governo non aveva alcun interesse propagandistico valido che potesse prevalere sulle protezioni del Primo Emendamento offerte alle critiche politiche incarnate”. nel marchio di Elster.” “.

READ  Non ci sono state vittime nell'incendio a bordo di una FPSO SeaRose in un cantiere navale di Belfast

Comune

Come ha sottolineato POLITICODa quando Trump ha lasciato l’incarico, la corte ha ripetutamente respinto i tentativi dell’ex presidente di intervenire a suo favore, nonostante avesse nominato tre dei giudici attualmente in carica. Include i rifiuti Sfide alla sua sconfitta elettorale nel 2020, ai suoi sforzi per indebolire le indagini del procuratore speciale Jack Smith sul suo accumulo di documenti riservati e alla sua richiesta di impedire alla Commissione del 6 gennaio di rivedere materiale proveniente dai suoi ultimi giorni in carica.

Anche se Trump insiste che non è “così piccolo”, si profilano preoccupazioni molto più grandi. L’ex presidente deve affrontare una montagna di casi penali e legali, molti dei quali dovrebbero andare in tribunale l’anno prossimo. Si prevede che Trump presenterà ricorsi costituzionali in alcuni di questi casi, che potrebbero arrivare alla Corte Suprema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *