Il 1 ° gennaio, l’Unione africana accetta di avviare gli scambi nell’ambito dell’Area di libero scambio continentale africana

Business News di martedì 8 dicembre 2020

Fonte: Affari 24

Il segretariato dell'Area di libero scambio continentale africana si trova in GhanaIl segretariato dell’Area di libero scambio continentale africana si trova in Ghana

I leader africani hanno concordato che il commercio dovrebbe iniziare il 1 ° gennaio del prossimo anno come previsto nell’AfCFTA e hanno chiesto alle istituzioni finanziarie africane di fornire supporto tecnico e finanziario per la sua attuazione.

“Chiediamo alle donne, ai giovani, alle aziende, ai sindacati, alla società civile, ai commercianti transfrontalieri, al mondo accademico, alla diaspora africana e ad altre parti interessate di unirsi a noi come governi in questo sforzo storico per creare l’Africa che vogliamo in linea con l’Agenda 2063 dell’Unione africana”, hanno affermato i leader in una dichiarazione al termine del loro tredicesimo vertice straordinario degli Stati membri Trattenuto per impostazione predefinita.

I leader hanno affermato la loro determinazione ad approfondire l’integrazione continentale attraverso l’Area di libero scambio continentale africana e hanno elogiato il contributo dei ministri del commercio africani ai preparativi per il lancio del commercio il 1 ° gennaio 2021.

Intervenendo all’apertura della riunione, il presidente dell’Unione africana e presidente del Sudafrica, Cyril Ramaphosa, ha affermato che l’inizio delle deliberazioni sarebbe uno dei “programmi più stanchart per lanciare il programma di incubazione” Women in Technology “approvato dall’Unione Africana il 1 gennaio per iniziare a fare trading nell’ambito dell’impegno CFTA L’eccellenza africana, che integra perfettamente i valori e la promessa del marchio di Standard Chartered, è qui per sempre e non vediamo l’ora di tutto ciò che sarà realizzato attraverso questa iniziativa, inclusa la ridefinizione dell’imprenditorialità.

In occasione del lancio del programma Women in Technology in Ghana, Olga Arara Kimani, Regional Head of Corporate, Branding and Marketing, Standard Chartered Africa and the Middle East, ha dichiarato: “Abbiamo scoperto che i leader tecnologici affrontano ostacoli significativi e disuguaglianze strutturali per impedire loro di crescere. Attività, inclusi finanziamenti e tutoraggio, con una fiorente scena di start-up, grata online alla Commissione economica per l’Africa delle Nazioni Unite (ECA) per aver fornito supporto tecnico all’iniziativa continentale.

READ  Harris ha prestato giuramento come Vice Presidente degli Stati Uniti davanti al giudice Sotomayor

Nel suo discorso, il Segretario generale dell’AfCFTA e Emkele Main si sono impegnati a collaborare con la Commissione economica per l’Africa e il Programma di sviluppo delle Nazioni Unite per preparare il Protocollo dell’Unione africana sulle donne nel commercio, affermando che l’Area di libero scambio continentale africana dovrebbe essere inclusiva e garantire una crescita condivisa in tutto il continente. , Le donne, i giovani e le PMI africane devono essere al centro della loro attuazione. Tale protocollo dipenderebbe dall’accordo quadro dell’Africa continentale di libero scambio che riconosce e dal programma di trasferimento delle donne imprenditrici.

Commentando questa iniziativa, la signora Mansa Niti, CEO di Standard Chartered Bank Ghana Limited, ha dichiarato: “Dare potere alle aziende fondate o guidate da donne è fondamentale per accelerare i progressi verso il raggiungimento degli SDGs nel nostro paese. Women in Tech fornirà un’opportunità per le aziende che possiedono o Le donne le stanno spingendo a prosperare nel mondo digitale post-COVID-19 sfruttando le opportunità fornite dall’adattamento tecnologico “.

“La collaborazione con il GCIC dell’Università di Ashesi è fondamentale, data la loro comprensione dell’ecosistema, delle competenze e delle pietre miliari dell’imprenditorialità del Ghana” nel Continental Integration Project e l’affermazione più chiara che l’Africa è determinata a farsi carico del proprio destino. Il signor Ramaphosa ha descritto l’accordo di libero scambio continentale africano come il grande edificio che trasporta i sogni e le aspirazioni collettive dell’Africa per un continente integrato e prospero.

“L’Area di libero scambio continentale africana stimolerà il commercio intra-africano, promuoverà l’industrializzazione e la competitività, contribuirà alla creazione di posti di lavoro e libererà le catene di valore regionali che faciliteranno l’integrazione significativa dell’Africa nell’economia globale”, ha affermato.

READ  I leader della democrazia di Hong Kong condannati al carcere in mezzo a repressioni

Secondo lui, l’AfCFTA dovrebbe essere utilizzato per promuovere l’emancipazione delle donne in Africa, che è uno degli obiettivi più importanti dell’Agenda 2063 dell’ente continentale, poiché migliorare l’accesso delle donne alle opportunità di business non solo facilita la libertà economica delle donne, ma espande anche la produzione. Capacità dei paesi.

L’Unione africana ha chiesto di prendere in considerazione un protocollo sulle donne nel commercio per facilitare maggiori opportunità di affari per le donne e per concentrarsi sulla rimozione delle barriere non tariffarie al commercio. Poiché il presidente Ramaphosa è penetrato quasi il 50% e nel paese con il più alto tasso di imprese di proprietà femminile a livello globale, riteniamo che il programma Women in Tech colmerà il divario per le donne imprenditrici tecnologiche che cercano di far crescere le loro attività su larga scala e promuovere un ambiente di avvio più forte e dinamico nel mondo. Ghana “.

WiT è stato lanciato presso Standard Chartered Bank nel 2014 a New York ed è ora un programma globale. Nel 2017, il primo incubatore WIT è stato lanciato in Africa e Medio Oriente, con il Kenya come primo mercato, poi è stato lanciato in altri mercati importanti tra cui Nigeria, Emirati Arabi Uniti, Pakistan, Bahrain e Zambia, dove il Ghana si è classificato al settimo posto.

In tre anni, la banca ha fornito più di $ 500.000 per vari pacchetti di programmi in questi mercati insieme a supporto finanziario e Standard Chartered fornisce formazione, tutoraggio e accesso a una rete più ampia di altre società per questi imprenditori. L’uguaglianza di genere come obiettivo chiaro.

Il signor Min si è anche unito ad alcuni leader per riconoscere l’assistenza tecnica fornita agli stati membri dalla Commissione economica per l’Africa nello sviluppo delle loro strategie nazionali per l’AfCFTA.

READ  Elsa si rafforza nell'uragano Stagione 1 nei Caraibi, chiudendo scuole e aeroporti

Il direttore della divisione regionale per l’integrazione e il commercio della Commissione economica per l’Africa, Stephen Carnegie, ha accolto con favore i risultati del vertice, affermando: “L’inclusione della salute e dell’istruzione tra i settori di servizi prioritari per la liberalizzazione nell’ambito dell’Accordo di libero scambio continentale africano alla luce dell’impatto delle pandemie COVID-19 ha ricevuto un lotto dal campione CFTA Presidente africano, presidente del Niger Issoufou.

Invia le tue notizie a
E caratteristiche
. Chatta con noi su WhatsApp all’indirizzo +233 55 2699625.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *