I cambiamenti nell’Antartide possono diventare punti critici con ramificazioni globali, afferma il rapporto – Eye on the Arctic

I cambiamenti nell’Antartide possono diventare punti critici con ramificazioni globali, afferma il rapporto – Eye on the Arctic
Il ghiacciaio Thwaites in Antartide è visibile in questa immagine della NASA non datata. Il rapporto di questa settimana del British Antarctic Survey afferma che le piattaforme di ghiaccio antartiche sono importanti agenti di transizione. (NASA/Bollettino/Reuters)

Un rapporto pubblicato giovedì sul sito web del British Antarctic Survey afferma che il riscaldamento globale sta provocando cambiamenti drammatici in Antartide, con il potenziale di “cambiamenti irreversibili e autosufficienti” nella calotta glaciale del continente.

“Attraversare i punti critici dell’Antartide avrebbe enormi implicazioni per il livello globale del mare, le future emissioni di carbonio e la pesca”, afferma il rapporto.

“Gli impatti globali evidenziano l’urgente necessità di un’azione globale, da parte di tutte le nazioni insieme, per ridurre le emissioni di carbonio e preservare l’Antartide come un continente stabile coperto di ghiaccio”.

Il rapporto ha esaminato i risultati di diversi studi recentiDocumenta il declino a lungo termine delle piattaforme di ghiaccio, il ritiro dei ghiacciai nell’Antartide occidentale e le ondate di calore e i cambiamenti nell’Oceano Antartico.

Potenziali fattori scatenanti del punto di non ritorno

Tra le modifiche citate dagli autori del rapporto come potenziali punti critici vi sono:

  • La circolazione dell’Oceano Antartico è rallentata di circa il 30% in alcune parti a causa del restringimento del ghiaccio marino e dello scioglimento della calotta glaciale antartica
  • eventi ondata di calore
  • Record di bassa estensione del ghiaccio marino antartico nel 2022 e nel 2023

“Le temperature estreme dell’Antartide, la circolazione nell’Oceano Antartico e i cambiamenti della copertura di ghiaccio marino non sono necessariamente punti di svolta”, afferma il rapporto.

Tuttavia, sullo sfondo del riscaldamento globale, questo tipo di cambiamento è significativo. A una certa soglia, spingeranno gli elementi di ribaltamento dell’Antartide, comprese piattaforme di ghiaccio e ghiacciai deboli, attraverso uno o più punti di svolta”.

rastrelliere per il ghiaccio

Il rapporto descrive le piattaforme di ghiaccio come importanti elementi stabilizzanti della calotta glaciale antartica.

READ  Ocean Panorama è prodotto dalla cinese Zhurong Mars Rover, per entrare in modalità provvisoria questo autunno

Ma possono anche indebolirsi e crollare quando le temperature sono insolitamente calde, facendole diventare deboli e fragili staccato dal fondale marino.

“Esiste un chiaro potenziale di cambiamenti irreversibili e autosufficienti nelle piattaforme di ghiaccio e nei ghiacciai della calotta glaciale antartica”, afferma il rapporto.

“In effetti, potremmo già vedere l’inizio di questi cambiamenti, nelle recenti perdite di piattaforme di ghiaccio e nel rapido ritiro dei ghiacciai nell’Antartide occidentale”.

Foto d’archivio del ghiaccio che galleggia al largo della costa dell’Antartide occidentale nel 2016 (Mario Tama / Getty Images)

“Sebbene il comportamento delle piattaforme di ghiaccio vari in Antartide, una volta rotto, la piattaforma di ghiaccio non può essere ripristinata fino a quando l’oceano non si è sufficientemente raffreddato”, afferma il rapporto.

“È improbabile che ciò accada per almeno diversi secoli”.

Il rapporto arriva nella stessa settimana in cui l’organismo delle Nazioni Unite chiede maggiore attenzione alla criosfera

Il rapporto esce la stessa settimana L’Organizzazione meteorologica mondiale ha chiesto che i cambiamenti della criosfera siano in cima all’agenda globale e ha invitato la comunità internazionale a colmare le lacune di conoscenza nelle regioni attraverso una migliore condivisione dei dati, maggiori finanziamenti e un migliore coordinamento di osservazioni, previsioni e servizi.

Storie correlate da tutto il Nord:

Canada: “Il nostro clima sta cambiando sotto i nostri occhi”, afferma l’Organizzazione meteorologica mondiale pubblicando un nuovo rapporto. Un occhio al Polo Nord

terra verde: Il cambiamento climatico accelera la perdita di ghiaccio dai ghiacciai oceanici, occhio all’Artico

Finlandia: Clima insolitamente caldo di aprile, sole che registra nel nord della Finlandia, occhio al Polo Nord

Svezia: Alto rischio di incendi boschivi in ​​molte parti della Svezia, compreso il nord, Radio Svezia

Stato unito: Il ghiaccio marino di Bering al suo punto più basso in almeno 5.500 anni, afferma uno studio dell’Alaska Public Media

READ  Per la prima volta, gli scienziati hanno rilevato un uragano sul polo nord di Urano: ScienceAlert

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *