Gli Stati Uniti hanno riunito 4 famiglie disperse al confine con il Messico all ‘”inizio” di uno sforzo più ampio

L’amministrazione Biden ha detto lunedì che quattro famiglie separate al confine con il Messico durante la presidenza di Donald Trump si riuniranno negli Stati Uniti questa settimana in quello che il segretario per la sicurezza interna Alejandro Mayorcas ha descritto come “solo l’inizio” di uno sforzo più ampio.

Mayuras ha affermato che due famiglie su quattro includono madri che si sono separate dai loro figli alla fine del 2017, una dall’Honduras e un’altra messicana, che si sono rifiutate di rivelare la loro identità. Ha descritto i giovani come bambini che all’epoca avevano tre anni e “adolescenti costretti a vivere senza i genitori durante i primi anni di formazione”.

Michael Breen, direttore esecutivo della task force per il ricongiungimento familiare del dipartimento, ha detto che i genitori torneranno negli Stati Uniti in termini umanitari, mentre le autorità considerano altre forme di status legale a lungo termine. I bambini sono già negli Stati Uniti

Esattamente quante famiglie si riuniranno negli Stati Uniti e in quale accordo sono legati i negoziati con l’American Civil Liberties Union per risolvere una causa federale a San Diego, ma Mayoras ha detto che c’è dell’altro in arrivo.

“Continueremo a lavorare instancabilmente per riunire più bambini con i loro genitori nelle prossime settimane e mesi”, ha detto Mayoras ai giornalisti prima dell’annuncio. “Abbiamo ancora molto lavoro da fare, ma sono orgoglioso dei progressi che abbiamo fatto e della riunificazione che ci hanno aiutato a raggiungere questa settimana”.

“Politica di non tolleranza.”

Più di 5.000 bambini sono stati separati dai loro genitori durante l’amministrazione Trump dal 1 ° luglio 2017 e molti di loro sono soggetti a una politica di “tolleranza zero” per perseguire qualsiasi adulto entrato illegalmente nel paese, secondo i fascicoli del tribunale. L’amministrazione Biden sta eseguendo le proprie statistiche che risalgono all’inaugurazione di Trump nel gennaio 2017 e, secondo Brin, ritiene che più di 1.000 famiglie siano ancora separate.

READ  Numero superiore al normale di uragani atlantici previsto per la stagione 2021

Mentre la separazione familiare “tolleranza zero” si è conclusa nel giugno 2018 su ordine del tribunale e poco dopo che Trump ha fatto marcia indietro, Biden ha ripetutamente attaccato la pratica come un atto di crudeltà. Nel suo primo giorno in carica, un ordine esecutivo si impegnava a riunire le famiglie ancora disperse “nella misura massima possibile”.

L’amministrazione Biden afferma che quattro famiglie separate al confine messicano durante la presidenza di Donald Trump saranno riunite negli Stati Uniti durante la prima settimana di maggio, la prima di ciò che il segretario per la sicurezza interna Alejandro Mayuras chiama “ solo l’inizio ” di uno sforzo più ampio. . (Andrew Harnick / Associated Press)

Le riunioni iniziano quando l’amministrazione Biden deve affrontare il terzo aumento significativo di minori non accompagnati che arrivano al confine in sette anni. Ha fatto passi da gigante nel trasferire i bambini dalle strutture di guardia di frontiera altamente sovraffollate ai rifugi del Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti, che sono più adatti per soggiorni a lungo termine fino a quando i bambini non vengono collocati con sponsor negli Stati Uniti, di solito genitori o parenti stretti.

Mayuras ha affermato che la durata media del soggiorno dei minori non accompagnati nella guardia di frontiera è scesa a circa 20 ore, al di sotto del limite legale di 72 ore e dalle 133 ore alla fine di marzo. Ci sono 677 minori non accompagnati in custodia dalla guardia di frontiera, in calo rispetto agli oltre 5.700 di fine marzo.

I servizi sanitari e umani hanno aperto 14 centri di accoglienza di emergenza, aumentando la capacità a quasi 20.000 posti letto dai 952 quando la FEMA è stata inviata il 13 marzo, ha detto Mayoras.

Circa 400 funzionari per l’asilo dell’USCIS sono stati nominati responsabili del caso per accelerare il rilascio dei bambini agli sponsor. A partire da giovedì, la salute e i servizi umani avevano 22.557 bambini affidati alle sue cure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *