Phoenix usa il ghiaccio per curare le vittime del colpo di calore mentre il sud-ovest cuoce cifre a tre cifre – World News

Phoenix usa il ghiaccio per curare le vittime del colpo di calore mentre il sud-ovest cuoce cifre a tre cifre – World News

IL La prima ondata di caldo della stagione Il sud-ovest sta già cuocendo con temperature a tre cifre mentre i vigili del fuoco di Phoenix – la grande città più calda d’America – usano nuove tattiche nella speranza di salvare più vite in una contea che ha visto 645 morti legate al caldo l’anno scorso.

A partire da questa stagione, i vigili del fuoco di Phoenix stanno ricoprendo di ghiaccio le vittime del colpo di calore mentre si recano agli ospedali della zona. Questa tecnica medica, nota come immersione in acqua fredda, è familiare ai maratoneti e ai membri del servizio militare ed è stata recentemente adottata dagli ospedali di Phoenix come protocollo standard, ha affermato il capitano John Prato.

Prato ha dimostrato il metodo all'inizio di questa settimana davanti al pronto soccorso del Valleywise Health Medical Center di Phoenix, dove ha impacchettato cubetti di ghiaccio all'interno di un sacchetto blu impermeabile attorno a un manichino medico che rappresenta un paziente. Ha detto che questa tecnica potrebbe abbassare significativamente la temperatura corporea in pochi minuti.

“Proprio la settimana scorsa abbiamo avuto un paziente in condizioni critiche che siamo riusciti a riportare indietro prima ancora di varcare le porte del pronto soccorso”, ha detto Prato. “Questo è il nostro obiettivo: migliorare la sopravvivenza dei pazienti”.

Il trattamento del colpo di calore ha reso gli impacchi di ghiaccio e le borse da immersione a misura d'uomo equipaggiamento standard su tutti i veicoli di emergenza dei vigili del fuoco di Phoenix. Questa è una delle misure che la città ha adottato quest’anno a fronte dell’aumento delle temperature e dell’aumento del numero di vite umane. Anche Phoenix per la prima volta ne detiene due Impianti di refrigerazione Aperto durante la notte in questa stagione.

READ  Schwarzenegger presidente? Arnold dovrebbe candidarsi, e non solo perché ha sconfitto Trump.

I soccorritori in gran parte della regione che si estende dal sud-est della California all’Arizona centrale si stanno preparando per quello che secondo il National Weather Service sarà “facilmente il tempo più caldo” possibile. Dallo scorso settembre. La temperatura massima prevista per mercoledì a Las Vegas era appena un grado inferiore al massimo record del 5 giugno di 109 gradi Fahrenheit (42,8 gradi Celsius) stabilito nel 2016.

“C'è un sistema di pressione estremamente alta nel sud-ovest che porta la prima ondata di caldo estivo nella regione”, ha detto Shawn Benedict, capo meteorologo dell'agenzia. Servizio meteo Con sede a Phoenix. Oltre all’Arizona, nei prossimi giorni il caldo estremo colpirà la California orientale, la California settentrionale, il Nevada e persino parti del Texas meridionale, ha detto.

Avvisi di caldo eccessivo sono stati in vigore da mercoledì mattina a venerdì sera in alcune parti del sud del Nevada e dell'Arizona, e si prevede che le alte temperature nei giorni successivi raggiungeranno i 110 gradi Fahrenheit (43,3 gradi Celsius) a Las Vegas e Phoenix. IL Tempo insolitamente caldo Si prevede che si diffonderà verso nord e si farà strada in alcune parti del Pacifico nordoccidentale entro la fine della settimana.

Funzionari a Phoenix mercoledì mattina Chiuso I famosi sentieri Camelback Mountain e Piestewa Peak sono aperti dalle 9:00 alle 17:00 durante il fine settimana.

Nel sud del New Mexico, si prevedeva che le alte temperature raggiungessero la tripla cifra, spingendo mercoledì la città di Las Cruces ad attivare i suoi centri di raffreddamento per fornire ai residenti un riparo temporaneo dal caldo estremo. Fino a giovedì sarà in vigore l’allerta caldo nella regione.

READ  Estate Daycare pianificato vicino alla scuola elementare di Ann McClymont - Kelowna News

Mercoledì il sindaco di Albuquerque ha annunciato l'”Operazione Cool Down” di quest'anno, che include piani per creare centri di raffreddamento e utilizzare irrigatori nei parchi cittadini per mantenere i bambini al fresco.

Il Consiglio comunale di Tucson, la seconda città più grande dell'Arizona, questa settimana ha adottato un'ordinanza sulla protezione dal calore per garantire ai dipendenti comunali acqua fresca, ombra e periodi di riposo aggiuntivi sul posto di lavoro. I membri si sono anche mossi per proteggere meglio la comunità di East Phoenix dal caldo estremo approvando un piano per rinfrescare le case, i centri comunitari e i quartieri delle persone.

L'azione arriva dopo che la contea di Pima, sede di Tucson, l'anno scorso ha visto 176 decessi legati al caldo e altri 51 decessi nelle cinque contee rurali aggiuntive gestite dal medico legale.

I funzionari della contea di Maricopa sono rimasti sbalorditi all'inizio di quest'anno quando i numeri finali hanno mostrato 645 decessi legati al caldo nella contea più grande dell'Arizona, la maggior parte a Phoenix. Il periodo più brutale è stato un’ondata di caldo di 31 giorni con temperature che hanno raggiunto i 43,3°C (110°F) o superiori, che ha causato la morte di oltre 400 persone.

“Abbiamo assistito ad un forte aumento negli ultimi tre anni nei casi di gravi malattie da calore”, ha affermato il dottor Paul Pugsley, direttore medico della medicina d'urgenza presso Valleywise Health. Di questi, circa il 40% non sopravvive.

Raffreddare i pazienti molto prima che arrivino al pronto soccorso potrebbe cambiare l’equazione, ha affermato.

Questa tecnologia “non è diffusa negli ospedali non militari degli Stati Uniti, né nelle strutture preospedaliere tra i vigili del fuoco o i primi soccorritori”, ha detto Pugsley. Parte di ciò potrebbe essere una percezione obsoleta secondo cui l’uso di questa tecnica per tutti i casi di colpo di calore da parte dei primi soccorritori o anche degli ospedali fosse poco pratico o impossibile, ha detto.

READ  Polizia del Texas: immigrati trovati 'soffocati' sul treno; 2 morti - Notizie dal mondo

Pugsley ha affermato di essere a conoscenza dell'uso limitato della tecnologia in alcuni luoghi della California, tra cui lo Stanford Medical Center di Palo Alto e il Community Regional Medical Center di Fresno, e da parte dei vigili del fuoco di San Antonio in Texas.

Il Banner University Medical Center di Phoenix ha adottato il protocollo l'estate scorsa, ha affermato il dottor Anish Narang, assistente direttore medico della medicina d'urgenza.

“Questa terapia di immersione in acqua fredda è in realtà lo standard di cura per il trattamento dei pazienti colpiti da colpi di calore”, ha affermato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *