Gli astronomi scoprono un sistema multi-planetario vecchio di 10 miliardi di anni | Astronomia

Gli astrologi lo usano Satellite della NASA in transito per la ricognizione di esopianeti E il Spettrometro Eckel ad alta risoluzione Sul telescopio Keck I del WM Keck Observatory, ha individuato un sistema con tre esopianeti in transito – inclusa una Terra gigante molto corta – attorno a TOI-561, una delle stelle più antiche della nostra galassia Via Lattea.

Una traduzione artistica del sistema planetario TOI-561. Credito immagine: Adam McCarenko Observatory / WM Keck.

TOI-561 È una stella luminosa situata a 280,5 anni luce di distanza nella costellazione di Sestante.

La stella ha circa 10 miliardi di anni e la sua massa e dimensione sono circa l’80% della massa del Sole.

Conosciuto anche come TYC 243-1528-1, appartiene a un raro gruppo di stelle chiamato Stelle del disco spesso della galassia.

“Le stelle in questa regione sono chimicamente distinte, con meno elementi pesanti come il ferro o il magnesio associati alla costruzione del pianeta”, hanno detto Lauren Weiss e colleghi dell’Università delle Hawaii.

TOI-561 ospita almeno tre piccoli pianeti in transito, chiamati TOI-561b, ced, ed è uno dei sistemi planetari più antichi e poveri di minerali mai scoperti nella Via Lattea.

Il pianeta interno, TOI-561b, è la cosiddetta super-Terra con un periodo orbitale di soli 0,44 giorni.

“Ogni giorno che sei sulla Terra, questo pianeta orbita attorno alla sua stella due volte”, ha detto il coautore Dr. Stephen Kane, astrofisico presso l’Università della California, Riverside.

“Parte del motivo dell’orbita corta è la vicinanza del pianeta alla sua stella, che produce anche un calore incredibile”.

“La sua temperatura superficiale media stimata è di oltre 1727 gradi Celsius (2000 gradi Kelvin) – troppo per ospitare la vita come la conosciamo oggi, anche se una volta era possibile”.

READ  La Terra gira più velocemente che mai: in viaggio per la prima volta ...

TOI-561b ha una massa e un raggio di 3,2 e 1,45 volte quello del terreno e una densità di 5,5 g / cm3, Coerente con la formazione rocciosa.

“Abbiamo calcolato che è equivalente a quello del nostro pianeta”, ha detto il dottor Kane.

“Questo è sorprendente perché ti aspetti che la densità sia più alta. È coerente con l’idea che il pianeta sia molto vecchio”.

“TOI-561b è uno dei più antichi pianeti rocciosi scoperti finora”, ha detto Weiss.

“La sua esistenza indica che l’universo ha formato pianeti quasi rocciosi sin dal suo inizio 14 miliardi di anni fa”.

I due pianeti esterni, TOI-561c ed, hanno una massa di 7 e 3 volte la massa della Terra, un raggio di 2,9 e 2,3 del raggio della Terra, rispettivamente.

Orbitano intorno alla loro stella ospite ogni 10,8 e 16,3 giorni.

Gli astronomi hanno detto: “Grazie alla sua brillante stella ospite, questo sistema multi-planetario è in grado di effettuare il monitoraggio aereo utilizzando telescopi spaziali”.

“Si prevede che TOI-561b sia un buon bersaglio per l’eclissi, mentre i pianeti TOI-561c e d sono obiettivi promettenti per la spettroscopia di trasmissione”.

“Le caratteristiche atmosferiche comparative dei pianeti in questo sistema povero di minerali forniranno un test unico degli scenari di formazione planetaria”.

La scoperta è stata segnalata in un foglio Nel The Astronomical Journal.

_____

Lauren M Weiss Et al. 2021. Sondaggio TESS-Keck. II. Rocky è un pianeta a raggio estremamente corto ei suoi fratelli passano attraverso lo spesso disco galattico, la stella TOI-561. AJ 161, 56; Doi: 10.3847 / 1538-3881 / abd409

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *