EHM è stato confermato a Marie California

EHM è stato confermato a Marie California
Una cavalla quarter horse nella contea di Modoc, in California, è positiva per EHM, ed è probabile che altri sei cavalli siano esposti. Wikimedia Commons

L’8 maggio, a una cavalla di 8 anni nella contea di Modoc, in California, è stata confermata l’encefalopatia (EHM) a causa del virus dell’herpes equino (EHM) secondario all’infezione da EHV-1. La cavalla ha mostrato gravi segni neurologici il 3 maggio, tra cui atassia degli arti posteriori, ritiro delle zampe posteriori e perdita del controllo della vescica. Attualmente è viva e sotto cure veterinarie.

La cavalla e sei cavalli con potenziale esposizione in casa sono stati posti in quarantena ufficiale con misure di biosicurezza potenziate.

EDCC Health Watch è un programma di network marketing equino che utilizza le informazioni dell’Equine Disease Communication Center (EDCC) per creare e pubblicare rapporti sulle malattie equine verificate. IL EDCC È un’organizzazione indipendente senza scopo di lucro supportata da donazioni del settore al fine di fornire un accesso aperto alle informazioni sulle malattie infettive.

EHV 101

virus dell’herpes; È altamente contagioso tra i cavalli e può causare una varietà di malattie nei cavalli, tra cui rinite polmonare (una malattia respiratoria che si riscontra comunemente nei cavalli giovani), aborto spontaneo nei riproduttori e EHM.

In molti cavalli, il primo o unico segno di infezione da EHV-1 è la febbre, che può passare inosservata. Oltre alla febbre, altri segni comuni di infezione da EHV-1 nei giovani cavalli includono tosse, diminuzione dell’appetito, depressione e secrezione nasale. Le cavalle gravide di solito non mostrano alcun segno di infezione prima dell’aborto spontaneo e l’aborto spontaneo di solito si verifica alla fine della gravidanza (circa otto mesi) ma può essere precedente. Un aborto spontaneo può verificarsi ovunque da due settimane a diversi mesi dopo l’infezione da EHV-1.

READ  La NASA rilascia splendide foto di 30 oggetti Caldwell | Astronomia

I cavalli con EHM di solito hanno la febbre all’inizio della malattia e possono mostrare segni di un’infezione respiratoria. Dopo alcuni giorni compaiono segni neurologici come atassia (incoordinazione), debolezza o paralisi degli arti anteriori e posteriori, ritenzione urinaria e dribbling, perdita del tono della coda e decubito (incapacità di alzarsi).

Il virus dell’herpes si diffonde facilmente attraverso il naso a naso o il contatto ravvicinato con un cavallo infetto; condivisione di attrezzature contaminate inclusi pezzi, secchi e asciugamani; o l’abbigliamento, le mani o l’equipaggiamento di persone che hanno avuto contatti recenti con un cavallo infetto. Procedure di biosicurezza di routinecomprese le pratiche di base in materia di igiene, pulizia e disinfezione, devono essere messe in atto in ogni momento per aiutare a prevenire la diffusione della malattia.

Gli attuali vaccini EHV-1 possono ridurre la diffusione virale ma non proteggono dalla forma neurologica della malattia. L’implementazione di pratiche di biosicurezza di routine è il modo migliore per ridurre la diffusione del virus e il modo migliore per controllare le malattie è prevenirle.

Portato a voi da Boehringer Ingelheim, L'arte del cavallo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *