Ghannouchi tunisino condannato a un anno di carcere: avvocato | Notizia

Ghannouchi tunisino condannato a un anno di carcere: avvocato |  Notizia

Il leader dell’opposizione Ghannouchi è stato arrestato ad aprile e condannato dopo essere stato accusato di istigazione, mentre continua la repressione del dissenso.

Il suo avvocato ha detto all’agenzia di stampa Reuters che il leader dell’opposizione tunisina Rached Ghannouchi è stato condannato in contumacia a un anno di prigione.

Ghannouchi è stato condannato lunedì per istigazione, secondo Mounia Bouali.

Ghannouchi, che era il presidente del parlamento tunisino prima di essere sospeso dal presidente del paese Kais Saied nel luglio 2021, è stato arrestato a fine aprile in attesa del processo, con l’accusa di cospirazione contro la sicurezza dello Stato.

All’inizio di questo mese, Ghannouchi ha rifiutato di comparire davanti alla magistratura, respingendo quelli che ha definito processi politici inventati.

Saied ha intrapreso un giro di vite in corso contro il dissenso nel paese da quando ha sospeso il parlamento. Numerosi esponenti dell’opposizione sono stati arrestati negli ultimi mesi, molti del partito Ennahda di Ghannouchi, già il più anziano in parlamento.

L’ex professore di diritto Saeed, eletto nel 2019 tra la rabbia popolare contro la classe politica, si è dato il potere di governare e legiferare per decreto e ha preso il controllo della magistratura in quello che i suoi oppositori hanno visto come un duro colpo per la democrazia nella culla del 2011 arabo Rivolte primaverili.

Un numero crescente di critici ha affermato che ha riportato il Paese, che sta anche affrontando una crisi economica opprimente, lungo un pericoloso percorso verso l’autoritarismo.

Ghannouchi è tornato in Tunisia dall’esilio ricevendo un’accoglienza trionfante nel gennaio 2011 dopo che il leader del presidente Zine El Abidine Ben Ali è fuggito dal paese dopo settimane di proteste.

READ  Prevenire la diffusione del nuovo coronavirus mutato. Il governo cinese sospende l'ingresso agli stranieri dall'1 al 14 gennaio 2021 - Shangbao Indonesia

Nell’ottobre 2011, Ennahda è emerso come il più grande partito nelle prime elezioni parlamentari del paese dalla cacciata di Ben Ali, ottenendo il 37% dei voti.

Ghannouchi si è candidato a un ruolo di leadership all’interno del governo solo nel 2019, diventando presidente del parlamento.

Le conquiste democratiche in Tunisia sono svanite quando Saied ha smantellato le istituzioni democratiche e ha spinto per un controverso referendum su una nuova costituzione, conferendo al suo ufficio poteri ampiamente estesi.

Said afferma che la Tunisia ha bisogno di una presidenza forte per consentire all’incumbent di agire in modo rapido e deciso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *