Fed Powell afferma che come rispondere a questo shock da “inflazione unica” è una “sfida”

(Kitco News) Il presidente della Federal Reserve statunitense Jerome Powell è diventato più descrittivo quando ha risposto a un’altra ondata di domande relative all’inflazione durante un’audizione davanti alla commissione bancaria del Senato giovedì.

“[Inflation] È moderatamente non superiore al 2%, è molto superiore al 2%. Lo capiamo. Inoltre, non è correlato alle solite cose a cui è associata l’inflazione. Questo è uno shock per il sistema associato alla riapertura dell’economia. “Non ci sentiamo a nostro agio”, ha detto Powell durante la sua testimonianza davanti al Comitato per gli affari bancari, abitativi e urbani.

Il presidente della Fed ha descritto le attuali pressioni inflazionistiche come “uniche” nella storia, aggiungendo che rappresentano una sfida per la Fed.

“Non abbiamo un altro esempio dell’ultima volta che abbiamo riaperto un’economia da 20 trilioni di dollari con molto sostegno fiscale e monetario”, ha detto Powell. “La nostra sfida è come rispondere a questa inflazione, che è maggiore di quanto ci aspettassimo. Per quanto temporanea, non sarà appropriato rispondervi. Ma nella misura in cui diventa sempre più lunga, dobbiamo” continuare a rivalutare i rischi che possono influenzare le aspettative di inflazione, questo è ciò che monitoriamo”.

Powell ha osservato che le aspettative di inflazione sono fondamentali per la storia dell’aumento dei prezzi perché creano inflazione reale.

“Non sono a un livello preoccupante ora”, ha detto. “Ma questo è qualcosa che guarderemo con attenzione”. “Vogliamo che le aspettative di inflazione si mantengano al 2%. Perché se non lo è, non ci sono molte ragioni per credere che l’inflazione sarà in media al 2%”.

Il prossimo incontro di politica monetaria della Fed sarà particolarmente importante per i mercati, con Powell che afferma che i membri del FOMC discuteranno dei “significativi progressi” che sono stati fatti e della possibilità di ridurre i 120 miliardi di dollari di acquisti mensili di attività.

READ  Italia: l'Inter vince il suo primo titolo di Serie A in 11 anni | notizie di calcio

“Discuteremo di ridurre gli acquisti di asset sulla base dei progressi significativi misurati dallo scorso dicembre. Faremo questa valutazione alla prossima riunione del FOMC”, ha affermato Powell.

La prossima riunione di politica monetaria è prevista per il 27-28 luglio.

Powell ha notato che c’è stato un “picco significativo dell’inflazione”, osservando che la banca centrale sta attualmente cercando di capire se dovrà agire o meno.

“In un modo o nell’altro, non entreremo in un periodo di alta inflazione per un lungo periodo di tempo perché abbiamo strumenti e li useremo”, ha detto. “Siamo ben consapevoli dei rischi di inflazione e stiamo guardando con attenzione”.

Powell ha sottolineato che la maggior parte delle attuali pressioni sui prezzi sono legate ad auto usate, auto nuove, auto a noleggio e biglietti aerei. “Ovviamente queste cose sono temporanee, ma non sappiamo quando scompariranno. Quello che non stiamo vedendo ora è l’emergere di ampie pressioni inflazionistiche in altre categorie”, ha detto.

Il debito è stato un altro argomento discusso durante la testimonianza, con Powell che ha sottolineato che gli Stati Uniti non sono su un percorso sostenibile.

“Il debito sta crescendo più velocemente dell’economia. A lungo termine, questo è insostenibile. Le leggi di gravità non sono state abrogate. A un certo punto avremo bisogno di tornare sulla strada sostenibile. Il momento per farlo è quando l’economia è forte: la disoccupazione è bassa, le tasse fluiscono, questo è il momento opportuno per farlo”.

Per quanto riguarda la valuta digitale della banca centrale (CBDC), Powell ha chiarito di essere “legittimamente titubante se i benefici superino i costi o viceversa per le valute della banca centrale digitale”.

READ  L'Italia è ancora la campionessa mondiale della vinificazione, un coltivatore svizzero

Mercoledì, Powell ha notato che uno degli argomenti più forti per CBDC è che sostituirà la necessità di stablecoin.

Giovedì ha chiarito la sua posizione: “La strada più diretta sarebbe una corretta regolamentazione delle stablecoin, cosa che non stiamo facendo in questo momento… Il mio punto con le stablecoin è che sono come fondi e depositi bancari che stanno diventando sempre più popolari Dobbiamo avere una regolamentazione adeguata.

Ha aggiunto che la Fed avrebbe idealmente ricevuto l’ampio mandato e il supporto di una valuta digitale della banca centrale. “Il nostro dovere è esplorare la tecnologia e le questioni politiche nei prossimi due anni. La mia mente è aperta a questo”.

Uno dei maggiori rischi per la mente di Powell, ha aggiunto, è il rischio informatico. “Abbiamo prove di cattivi prestiti e gestione del rischio. Ma Internet, come puoi vedere con i suoi problemi di ransomware, è una corsa costante per tenere il passo con questo. Ed è ciò che mi preoccupa di più.”

Dichiarazione di non responsabilità: Le opinioni espresse in questo articolo sono quelle dell’autore e potrebbero non riflettere le opinioni di Kitco Metals Inc. L’autore ha compiuto ogni sforzo per garantire l’accuratezza delle informazioni fornite; Tuttavia, Kitco Metals Inc. non può. Né l’autore garantisce questa accuratezza. Questo articolo è solo a scopo informativo. Non è una sollecitazione a condurre alcuno scambio in materie prime, titoli o altri strumenti finanziari. Kitco Metals Inc. non accetta L’autore di questo articolo sarà responsabile per perdite e/o danni derivanti dall’uso di questa pubblicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *