Home / Politica / Ex Ittierre, ma perchè non torna in capo all’Amministrazione straordinaria?

Ex Ittierre, ma perchè non torna in capo all’Amministrazione straordinaria?

La Finmolise ha garantito la ITTIERRE di Antonio Bianchi che ha risposto ad un bando di gara obbligandosi a determinati e rigidi parametri che NON sono stati rispettati. Una clausola del bando di gara prevedeva che laddove la ITTIERRE di Bianchi non adempiesse agli obblighi, l’azienda doveva tornare in capo alla Amministrazione Straordinaria. Ebbene considerato che Antonio Bianchi ha presentato domanda di concordato non rispettando il bando di gara, la Ittierre dovrebbe tornare in capo ai Commissari Straordinari e come tale la fideiussione della Finmolise decade !!! La procedura è conforme a quella seguita dal Tribunale di Bologna per l’azienda MERCATONE UNO. Il problema è che i Commissari Straordinari ovvero i creditori di Itterre non fanno nulla.

Di admin

Potrebbe Interessarti

Nemmeno di fronte al disastro prossimo venturo della crisi di governo a marchio leghista ha mosso la politica molisana, tranne la Uil di Tecla Boccardo

Sanità e Lavoro alle calende greche; riorganizzazione delle segreterie degli assessori e dei servizi dipartimentali …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *