Dopo che il Robotaxi ha tirato fuori 20 piedi di pedone, il fondatore e amministratore delegato di Cruise si dimette – Ars Technica

Dopo che il Robotaxi ha tirato fuori 20 piedi di pedone, il fondatore e amministratore delegato di Cruise si dimette – Ars Technica
Ingrandire / Kyle Vogt, CEO di Then-Cruise, parla al TechCrunch Disrupt 2023 il 20 settembre 2023 a San Francisco.

Immagini Getty | Kimberly Bianco

L’amministratore delegato della società di auto a guida autonoma Cruise si è dimesso ieri dopo un incidente in cui un robotaxi Cruise ha trascinato un pedone per 20 piedi. I funzionari della California hanno accusato Cruz di aver nascosto informazioni chiave e video dopo l’incidente e le operazioni di guida autonoma dell’azienda sono state sospese mentre le autorità federali indagavano.

“Oggi mi sono dimesso dalla mia posizione di CEO di Cruise”, ha scritto il co-fondatore Kyle Vogt in un post sul blog. Pubblicato su twitter.com. Ha anche scritto: “La startup che ho lanciato nel mio garage ha fornito più di 250.000 corse senza conducente in diverse città, e ogni corsa ispira le persone con un piccolo assaggio per il futuro”.

Cruze è di proprietà di General Motors, che ha acquistato l’azienda nel 2016. Vogt ha espresso ottimismo sul futuro di Cruze senza di lui, affermando che il team sta “seguendo una forte tabella di marcia pluriennale e un’entusiasmante visione del prodotto”.

“Per quanto riguarda il mio futuro, ho intenzione di trascorrere un po’ di tempo con la mia famiglia ed esplorare alcune nuove idee. Grazie per lo splendido viaggio!” Ha scritto Vogt.

Sabato, il giorno prima delle sue dimissioni, Vogt avrebbe chiesto scusa ai dipendenti in una e-mail. “In qualità di amministratore delegato, mi assumo la responsabilità della situazione in cui si trova oggi Cruz”, ha scritto nell’e-mail. “Non ci sono scuse e non c’è insabbiamento per quello che è successo. Dobbiamo raddoppiare la sicurezza, la trasparenza e l’impegno”. l’impegno della comunità.” Citato da Reuters.

Il Robotaxi ha continuato a muoversi dopo aver investito la donna

Il Dipartimento della Motorizzazione della California (DMV) il mese scorso ha sospeso i permessi di Cruise per utilizzare veicoli autonomi e testare la guida senza conducente. Cruise ha quindi annunciato una “pausa temporanea” su tutte le sue operazioni di guida autonoma negli Stati Uniti, che includono San Francisco, Austin, Phoenix, Houston, Dallas e Miami. Viaggio in mare Egli ha detto La sospensione temporanea interessa circa 70 veicoli.

READ  "Il fantasma" Răzvan Marin e Mihăilă sorprendono. Che voti hanno preso i rumeni dalla Serie A alla Gazzetta dello Sport

L’azione della Motorizzazione è avvenuta tre settimane dopo che il veicolo di Cruz aveva investito e investito un pedone a San Francisco. Una donna è entrata di notte sulle strisce pedonali e si è scontrata con due auto, la seconda delle quali era l’auto di Cruz. Innanzitutto, una Nissan Sentra “ha colpito tragicamente e ha spinto il pedone sulla traiettoria dell’auto a guida autonoma”, ha detto Cruz in una nota. Descrizione dell’incidente.

La società ha affermato che l’auto Cruze si è poi spostata “a destra prima di frenare con forza, ma ha continuato a scontrarsi con i pedoni”. “L’AV ha rilevato una collisione, provocando l’arresto del veicolo, quindi ha tentato di fermarsi per evitare di causare ulteriori problemi di sicurezza stradale, che hanno portato la persona a essere trascinata in avanti di circa 20 piedi.”

L’incidente è avvenuto alle 21:29 del 2 ottobre. L’autista della Nissan è fuggito dalla scena e Cruz ha detto che stava condividendo informazioni con le autorità per aiutarle a rintracciare l’autista mordi e fuggi. La donna è rimasta gravemente ferita Ha detto Alla fine di ottobre rimase in “gravi condizioni” al San Francisco General Hospital.

In Ferma l’ordine quello era Inserito da Viceil DMV della California ha affermato che in una riunione del 3 ottobre “Cruise non ha rivelato che l’AV ha eseguito una manovra dal lato cieco che ha aumentato il rischio di lesioni a un pedone e potrebbe aver causato ulteriori lesioni.” L’omissione di Cruise impedisce la capacità del dipartimento di agire in modo efficace e valutare accuratamente il funzionamento sicuro dei veicoli da crociera.” È tempestivo e mette a rischio la sicurezza del pubblico.”

Il 16 ottobre è stata inaugurata la National Highway Traffic Safety Administration degli Stati Uniti indagine nei veicoli da crociera dopo aver ricevuto segnalazioni di due pedoni feriti, compreso l’incidente del 2 ottobre. L’agenzia ha affermato che i veicoli di Cruz “potrebbero non aver prestato la dovuta cautela nei confronti dei pedoni sulla strada”. Un altro robotaxi Si è scontrato con un’autopompa A San Francisco in agosto.

READ  La startup rumena Frisbo espande le operazioni in cinque nuovi paesi e diventa la più grande rete di e-commerce in Europa con consegna il giorno successivo | InCont

DMV: Cruz non ha fornito il video completo

Cruz inizialmente non ha fornito il video completo catturato dalla telecamera di bordo, secondo l’ordine di sospensione. Il filmato mostrato al DMV e alla California Highway Patrol durante l’incontro del 3 ottobre “si è concluso con l’arresto iniziale dell’AV a seguito di una brusca manovra di frenata”, si legge nell’ordine di sospensione.

“Le riprese del successivo movimento dell’AV per eseguire una manovra con il giubbotto non sono state mostrate al Dipartimento e Cruise non ha rivelato che alcun ulteriore movimento del veicolo si sia verificato dopo l’arresto iniziale del veicolo. Il Dipartimento è venuto a conoscenza solo del successivo movimento dell’AV”, si legge nell’ordine, “il movimento attraverso la discussione con un altro ente governativo”.

Cruz ha finalmente fornito il filmato aggiuntivo il 13 ottobre dopo una richiesta del DMV. Cruz ha poi annunciato di aver assunto lo studio legale Quinn Emanuel per esaminare “la sua risposta all’incidente del 2 ottobre, comprese le interazioni di Cruz con le forze dell’ordine, i regolatori e i media”.

Cruz ha detto in a Ultimo aggiornamento Sul suo sito web si legge che “una revisione completa dei nostri sistemi e tecnologie di sicurezza” sarà condotta da una società di consulenza ingegneristica esterna chiamata Exponent. La società di consulenza stava già analizzando l’incidente del 2 ottobre quando Cruz ha deciso di ampliare la portata della revisione. Cruise ha affermato che sta assumendo un esperto di sicurezza di terze parti “per valutare appieno le operazioni e la cultura della sicurezza di Cruise”.

Cruise ha anche emesso un richiamo per parte del suo software AV per risolvere un problema “per cui il sottosistema di rilevamento delle collisioni Cruise può far sì che il Cruise AV tenti di uscire dal traffico invece di rimanere fermo quando il giubbotto non ha la reazione post-collisione desiderata”. .”

READ  Le entrate del secondo trimestre di Amazon sono inferiori alle stime e le aspettative per il terzo trimestre sono deludenti

GM assume un ruolo più attivo nella filiale

Con le turbolenze di Cruise, GM “ha assunto un ruolo più attivo nella sua controllata e si prevede che intensificherà il suo coinvolgimento in assenza del signor Vogt”. Secondo il New York Times. “Invece di nominare un nuovo amministratore delegato, GM ha nominato due presidenti che riferiranno al consiglio di amministrazione: Mo El-Shenawy, vicepresidente esecutivo dell’ingegneria presso Cruise, e Craig Glidden, consigliere generale di GM”.

Secondo quanto riferito, El-Shenawy diventerà anche CTO, una posizione precedentemente ricoperta da Vogt.

Domenica l’amministratore delegato di GM Mary Barra ha inviato un’e-mail ai dipendenti di Cruise. “Il consiglio e io vogliamo anche che tu sappia che siamo concentrati nel preparare Cruz per un successo a lungo termine”, ha scritto in un’e-mail riportata dal New York Times. “La fiducia del pubblico è essenziale affinché ciò accada. Mentre lavoriamo per ricostruire quella fiducia, la sicurezza, la trasparenza e la responsabilità saranno le nostre stelle polare.”

Secondo Reuters, Barra ha detto ai dipendenti che GM “continua”.[s] Credere fermamente nella missione di Cruise e nel potenziale di trasformazione della sua tecnologia mentre cerchiamo di rendere i trasporti più sicuri, più puliti e più accessibili.

Cruz ha confermato che il suo consiglio ha accettato le dimissioni di Vogt in un comunicato fornito oggi all’Ars. “Come annunciato in precedenza, Cruz ha sospeso le operazioni mentre ci prendiamo del tempo per coinvolgere esperti esterni e rafforzare la fiducia del pubblico”, si legge nella dichiarazione di Cruz. “I risultati delle nostre revisioni in corso determineranno ulteriori passi successivi mentre lavoriamo per costruire una crociera migliore incentrata sulla sicurezza, la trasparenza e la fiducia. Continueremo a far avanzare la tecnologia dei veicoli autonomi al servizio della nostra missione di rendere i trasporti più sicuri, più puliti e più accessibili .”

Abbiamo contattato GM oggi e aggiorneremo questo articolo se avremo una risposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *