Djokovic sbalordisce il suo esercito di fan mentre fissa una data di ritiro a sorpresa

Novak Djokovic sembrava dare un ampio indizio sul fatto che avrebbe concluso la sua carriera da record alla fine della stagione 2023, ma si è affrettato a chiarire i commenti a Torino.

Parlando mentre reclamava il trofeo per incoronarlo per la settima volta con il suo settimo titolo mondiale di fine anno, il serbo ha fatto alcuni commenti ai fan italiani alle ATP Finals di Torino che hanno lasciato molti tra il pubblico chiedendosi se avessero commesso un errore. per lui.

Djokovic ha vinto tre titoli del Grande Slam nel 2021 e vorrà superare i rivali Roger Federer e Rafael Nadal nella corsa per vincere i titoli più importanti nella storia del gioco, poiché il trio ha eguagliato tutte le 20 vittorie nel più grande sport. tornei.

Tuttavia, sembra che Djokovic stia cercando di ritirarsi, poiché ha detto ai fan a Torino che non vede l’ora di un futuro senza tennis.

“Il sogno continua e spero di praticare questo sport ancora per qualche anno”, ha dichiarato, dando al 34enne il primo indizio quando ha intenzione di ritirarsi.

Ha poi chiarito i suoi commenti nella sua conferenza stampa post-partita, dove ha insistito sul fatto che il suo commento potrebbe essere stato frainteso.

“No, no, non intendevo in quel modo”, ha insistito, “non ho un numero in mente per gli anni in cui vorrei ancora giocare a questo livello.

“Paio d’anni significa qualche anno. Ho detto il significato di ‘coppia’ – non lo so. Ho pensato di giocare ai massimi livelli per due anni, quindi perché no? Insomma, sarebbe fantastico”.

“Non ho limiti. Non voglio assolutamente impormi un limite, perché mi diverto ancora a giocare a tennis, e mi piace molto gareggiare e giocare ai massimi livelli. Essendo il numero 1 al mondo, lì non c’è ancora motivo per me di pensare di lasciare il tennis”.

“Mi prendo cura del mio corpo con la mia squadra, quindi penso che non sarà per l’infortunio in realtà, spero che non lo farà, vieni alle mie condizioni, quando arriverà quel momento, sarò molto chiaro con me stesso che è tutto, sai, questo capitolo è finito dalla mia vita e che posso andare avanti”, ha ammesso l’86 volte vincitore del titolo.

“Ma non mi sento dietro l’angolo, per così dire. Mi sento ancora come se avessi anni nelle gambe, nel cuore e nella testa”.

“Finché sarà così, continuerò, perché amo davvero lo sport e mi piace la competizione, perché mi fa andare avanti, mi sfida, mi motiva, e queste sono componenti chiave per me per continuare a giocare”.

Djokovic ha anche reso omaggio alla leggenda del tennis Pete Sampras, che ha superato i suoi sei titoli mondiali da record entro la fine dell’anno, conquistando il primo posto anche quest’anno.

READ  L'italiano Molinari si ritira dal campionato PGA per infortunio alla schiena

“Avevo quattro anni quando ho visto Sampras vincere il suo primo torneo ATP alla fine dell’anno”, ha aggiunto Djokovic.

“Questa è stata la mia prima foto di tennis e mi sono innamorato del tennis all’istante”, ha detto Djokovic, parlando in italiano dopo aver portato a casa il prestigioso trofeo dopo aver superato il suo campione nel maggior numero di partite di fine anno alla fine dell’anno.

“Ora ho vinto il campionato 7 volte e ne sono molto orgoglioso. Non mi sono mai sentito in competizione con Pete, mi ha sempre sostenuto”.

Djokovic si è ripreso da un inizio traballante per sconfiggere il nuovo arrivato Casper Ruud nella sua partita di apertura nelle Nitto ATP Finals.

Le campionesse dell’Australian Open, dell’Open di Francia e di Wimbledon sono in lizza per il sesto titolo record nel torneo di fine stagione, ma non alza il trofeo dal 2015.

È arrivato in Italia sulla scia del suo 37esimo titolo Masters a Parigi e ha continuato la sua carriera con una vittoria per 7-6 (4) 6-2 su Ruud, il primo norvegese a qualificarsi per il torneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *