Almeno 27 persone sono state uccise e centinaia sono sfollate a causa di un uragano che ha colpito il sud del Brasile | Notizie meteorologiche

Almeno 27 persone sono state uccise e centinaia sono sfollate a causa di un uragano che ha colpito il sud del Brasile |  Notizie meteorologiche

Una tempesta ha devastato lo stato meridionale del Rio Grande Sul, l’ultimo di una serie di gravi eventi meteorologici.

Un uragano ha devastato il Brasile meridionale e le inondazioni in diverse città hanno ucciso dozzine di persone e centinaia di altre persone sono state sfollate.

Mercoledì, le autorità hanno affermato che il bilancio delle vittime era salito ad almeno 27, rispetto alle 21 del giorno prima. 26 delle vittime si trovavano nello stato di Rio Grande do Sul, mentre l’altro decesso è stato segnalato nel vicino stato di Santa Catarina.

Il governatore del Rio Grande do Sul, Eduardo Leite, ha detto che circa 60 città dello stato sono state colpite dalla tempesta.

“Fin dall’alba lo abbiamo visto [the water] Stava per allagare [our house]”Stavamo mettendo le cose sul tavolo, sulla stufa a legna, ma non è servito a nulla”, ha detto all’agenzia di stampa Reuters Luana da Luz, residente nella città di Paso Fundo.

Le stime sul numero di persone costrette a lasciare le proprie case variano. L’Associated Press stima lo sfollamento in 1.650 persone, mentre l’agenzia di stampa francese indica un dato più alto: 3.700 persone.

L’uragano di questa settimana è l’ultimo di una serie di eventi meteorologici estremi che si aggiungono alla miseria del Brasile, evidenziando i rischi di tempeste che stanno diventando più frequenti e più intense a causa dei cambiamenti climatici.

A giugno, un uragano nel sud del Brasile ha ucciso 13 persone e ha costretto migliaia di persone a fuggire dalle loro case. A febbraio, frane e inondazioni causate da forti piogge hanno ucciso almeno 65 persone nello stato di San Paolo.

READ  Il primo ministro britannico Boris Johnson presenta un piano d'azione per l'Ucraina che garantisce che "Putin deve fallire"

Light ha affermato che l’inondazione di lunedì ha rappresentato il più alto numero di vittime mai registrato nello stato a causa di un evento legato al clima. Ha affermato che 15 dei decessi segnalati sono avvenuti nella città di Mokum.

I video che circolavano sui social media mostravano la città sommersa dalle acque in aumento.

“Ci sono ancora persone scomparse. Il bilancio delle vittime potrebbe aumentare – ha detto il sindaco Mateus Trojan alla radio Gaucha – La città di Mocum come la conoscevamo non esiste più”.

“Vorrei esprimere la mia solidarietà al popolo del Rio Grande do Sul, che soffre a causa delle piogge torrenziali che hanno già causato la morte di almeno quattro persone”, ha detto in un post sui social il presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva. media in precedenza. Al giorno.

“Il capo della protezione civile si sta recando nello Stato per aiutare ad affrontare i problemi causati dalle forti piogge. Faremo del nostro meglio per aiutare la gente di Gaucha in questo momento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *