Europol e FBI reprimono l’anello internazionale di criminalità informatica – Notizie dal Mondo

Europol e FBI reprimono l’anello internazionale di criminalità informatica – Notizie dal Mondo

L’arresto della banda criminale di Internet

Stampa associata – | Storia: 414625

La polizia tedesca ha dichiarato lunedì di aver interrotto un giro internazionale di criminalità informatica che da anni estorce milioni di euro a grandi aziende e istituzioni.

Lavorando con i partner delle forze dell’ordine tra cui Europol, il Federal Bureau of Investigation degli Stati Uniti e le autorità in Ucraina, la polizia di Dusseldorf ha affermato di essere stata in grado di identificare 11 persone collegate al gruppo che operano in varie forme almeno dal 2010.

Tra le sue vittime più importanti c’era l’ospedale universitario di Dusseldorf, dove i computer sono stati infettati da un tipo di ransomware noto come DoppelPaymer nel 2020. Una donna che necessitava di cure urgenti è morta Dopo che è stata trasferita in un’altra città per il trattamento.

Almeno 601 vittime sono state identificate in tutto il mondo, di cui 37 in Germania, ha affermato Dirk Kunz, che dirige il dipartimento per la criminalità informatica della polizia di stato del Nord Reno-Westfalia. Europol ha affermato che le vittime negli Stati Uniti hanno pagato almeno 40 milioni di euro (42,5 milioni di dollari) alla banda tra maggio 2019 e marzo 2021.

Specializzato nella “caccia alla selvaggina grossa”, ha detto Coons, il gruppo ha gestito un processo di assunzione professionale, ha attratto nuovi membri con la promessa di ferie retribuite e ha richiesto ai candidati di fornire referenze sui crimini informatici passati.

Ha detto che la polizia ha effettuato raid simultanei in Germania e Ucraina il 28 febbraio, confiscando prove e arrestando diversi sospetti. Kunz ha detto che altri tre sospetti – due dei quali russi – non potevano essere arrestati perché erano al di fuori della giurisdizione delle forze dell’ordine europee.

READ  L'Iran convoca gli inviati russi sulla dichiarazione con il Consiglio di cooperazione del Golfo sulle isole | Notizie di politica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *