Uno sviluppatore di giochi russo ha bandito ed espulso 6.700 imbroglioni

Uno sviluppatore di giochi russo ha bandito ed espulso 6.700 imbroglioni

Crediti immagine: Giochi di stato di battaglia

I trucchi sono una parte fastidiosa di quasi tutti i videogiochi online. E bloccarli è diventata una routine importante per gli sviluppatori e gli editori di giochi per soddisfare i propri utenti.

editore Fuga da TarkovIl gioco, sviluppato dalla società russa Battlestate Games, ha aggiunto una svolta insolita alla routine: nominare e svergognare gli imbroglioni. La scorsa settimana, Battlestate Games ha dichiarato di aver bandito 6.700 imbroglioni e ha pubblicato tutti i loro titoli pubblicamente disponibile Tabelle di dati.

“Vogliamo che i giocatori onesti vedano i soprannomi degli imbroglioni per sapere che è stata fatta giustizia e che l’imbroglione che li ha uccisi in un raid è stato punito e bandito”, ha detto a TechCrunch il portavoce di Battlestate Games Dmitry Ogorodnikov.

Altre società, come l’editore Call of Duty Activisiono sviluppatore Valorant Giochi di sommossadi solito annuncia solo quanti giocatori hanno bannato, non i loro titoli e nickname.

Le persone del settore ritengono che l’approccio di Battlestate Games possa essere più efficace e fungere da deterrente migliore.

“Bene. Vorrei che lo facessimo anche noi”, ha detto a TechCrunch un dipendente di una società di videogiochi, che lavora nel dipartimento anti-cheat e ha chiesto di non essere identificato perché non è autorizzato a parlare con la stampa. “Molti imbroglioni fabbricano una falsa immagine dei loro amici e dell’altro significativo, e quando il loro comportamento ingannevole viene esposto pubblicamente, porta vergogna al loro nome e li scoraggia dal ripetere l’atto.

READ  Come guardare l'evento "Unleashed" di Apple MacBook Pro il 18 ottobre?

Tuttavia, in alcuni casi, anche se sono stati bannati, queste persone acquistano semplicemente un nuovo account con un profilo simile ai loro vecchi account e continuano a imbrogliare senza conseguenze e a truffare tutti coloro con cui hanno stabilito una relazione per farli giocare. che gli imbroglioni che cercano di essere professionisti e vincere tornei saranno esposti al pubblico in modo che altri giocatori non diano loro la possibilità di giocare di nuovo. “Hai perso la fiducia, non meriti la possibilità di tornare.”

I cheat sono fondamentalmente programmi che sfruttano le debolezze dei videogiochi per dare ai giocatori un vantaggio sleale quando giocano contro di loro online. I cheat di solito offrono funzionalità come un “wallhack”, che consente ai giocatori di vedere i propri avversari attraverso i muri, o un “aimbot”, un sistema che punta automaticamente ai nemici, rendendoli più facili da uccidere.

Il tradimento è diventato un grande affare. Nel 2021, la polizia cinese, in collaborazione con il gigante tecnologico Tencent, ha smantellato un’organizzazione di imbroglioni di videogiochi che ha guadagnato oltre 70 milioni di dollari in imbrogli in PUBG Mobile.


Ti occupi di hacking o reverse engineering di videogiochi? Lavori nella lotta contro le frodi? Ci piacerebbe sentirti. Da un dispositivo non funzionante, puoi contattare Lorenzo Franceschi-Bicchierai in modo sicuro su Signal al numero +1917 257 1382, tramite Wickr, Telegram e Wirelorenzofb, o e-mail [email protected]. Puoi anche contattare TechCrunch tramite SecureDrop.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *