Alcuni abitanti delle montagne della California potrebbero nevicare in una settimana – World News

Alcuni abitanti delle montagne della California potrebbero nevicare in una settimana – World News

Sepoltura Blizzard in California

Stampa canadese – | Storia: 414301

Alcuni residenti bloccati nelle comunità montane della California meridionale a causa delle forti nevicate potrebbero rimanere bloccati per un’altra settimana, ha detto venerdì un funzionario.

Un’esplosione di aria artica alla fine di febbraio ha creato una rara tempesta di neve a est di Los Angeles nelle montagne di San Bernardino, dove migliaia di persone vivono o visitano comunità forestali ad alta quota per svago tutto l’anno.

Le nevicate insolite hanno seppellito case e aziende, travolgendo la capacità delle attrezzature per la nevicata adatte a tempeste regolari.

Entro la fine della scorsa settimana, tutte le autostrade per le montagne erano chiuse e da allora sono state aperte sporadicamente ai residenti e alle carovane di camion carichi di cibo o altri rifornimenti.

La stima dello sceriffo della contea di San Bernardino Shannon Dickos è stata un miglioramento rispetto alle previsioni, che in precedenza variavano fino a due settimane.

“Abbiamo detto che possiamo spingerlo a due settimane, ma a causa degli sforzi del Paese e delle attrezzature che ci stanno arrivando, speriamo di ridurlo a una settimana”, ha detto in una conferenza stampa.

Lo sceriffo e altri funzionari hanno affermato che sono stati compiuti progressi, ma hanno descritto condizioni terribili che, ad esempio, hanno costretto i vigili del fuoco a raggiungere luoghi di emergenza come gli incendi nei gatti delle nevi.

READ  La mega siccità sta peggiorando da almeno 1.200 anni negli Stati Uniti occidentali

“È difficile comprendere l’enormità di questo evento”, ha dichiarato il membro dell’Assemblea statale Tom Lackey. “Sai, stiamo pensando, siamo nel sud della California, ma con ciò siamo stati inondati, il che ha creato davvero molta ansia, frustrazione e difficoltà, specialmente per le vittime e coloro che sono effettivamente rinchiusi nelle loro case. “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *