L’ex presidente francese Sarkozy perde il suo appello contro la condanna per innesto | Notizie di politica

L’ex presidente francese Sarkozy perde il suo appello contro la condanna per innesto |  Notizie di politica

Un tribunale di Parigi ha confermato il verdetto ma ha risparmiato a Sarkozy il carcere, dove il leader ancora influente sta combattendo altri procedimenti penali.

L’ex presidente francese Nicolas Sarkozy ha perso il suo appello contro una condanna per corruzione e traffico d’influenza nel 2021.

Mercoledì, la corte d’appello di Parigi ha confermato una condanna a tre anni di reclusione contro Sarkozy, ma ha stabilito che sarà sospeso per due anni e Sarkozy indosserà un braccialetto elettronico piuttosto che andare in prigione per il restante anno.

La corte ha anche affermato che il politico conservatore rimane interdetto dai pubblici uffici per tre anni.

I suoi avvocati hanno detto che avrebbero presentato ricorso contro la decisione alla Corte di cassazione, la più alta corte d’appello francese.

“Nicolas Sarkozy è innocente”, ha detto ai giornalisti l’avvocato Jacqueline Lafont. “Lo porteremo fino in fondo. Siamo solo all’inizio del processo.”

Sarkozy tira il pugno contro un gendarme mentre arriva per il suo processo d’appello in un tribunale di Parigi [File: Stephane Mahe/Reuters]

Nel marzo 2021, Sarkozy è diventato il primo presidente della Francia del dopoguerra a essere condannato al carcere quando un tribunale ha stabilito che lui e il suo ex avvocato Thierry Herzog avevano stipulato un “accordo di corruzione” con il giudice Gilbert Azibert per ottenere e condividere informazioni sulla indagine.

Anche il suo predecessore, Jacques Chirac, è stato condannato in un processo penale per corruzione, ma nel 2011 è stato condannato a due anni di reclusione con sospensione della pena.

Sarkozy è stato smascherato dopo che gli investigatori hanno intercettato le sue due linee telefoniche ufficiali e hanno scoperto che aveva anche un terzo telefono non ufficiale, preso nel 2014 con il nome Paul Bismuth, che chiamava Herzog.

READ  La Corte Suprema degli Stati Uniti onora l'ex giudice Ruth Bader Ginsburg | Notizie sui tribunali

Sarkozy ha contestato l’accusa e ha subito presentato ricorso, affermando di “non aver mai corrotto nessuno”.

Tuttavia, le sue conversazioni con Herzog furono riprese durante il processo d’appello.

Il presidente francese Emmanuel Macron si è rivolto a Sarkozy per un consiglio mentre era in carica [File: Ludovic Marin/pool via Reuters]

Lo scandalo delle intercettazioni è una delle tante battaglie legali che Sarkozy ha combattuto negli ultimi dieci anni.

Questo mese, i pubblici ministeri finanziari in un caso separato hanno chiesto che Sarkozy fosse processato con l’accusa di corruzione e finanziamento illegale della campagna elettorale in relazione al presunto finanziamento libico della sua candidatura presidenziale del 2007.

I pubblici ministeri hanno affermato che Sarkozy e altre 12 persone hanno chiesto milioni di euro al governo dell’allora leader libico Muammar Gheddafi per la campagna di successo del leader francese.

Sarkozy sarà anche riprocessato in appello nel cosiddetto caso Pigmalione, che riguarda anche il finanziamento della campagna elettorale, ed è stato inizialmente condannato a un anno di carcere.

I pubblici ministeri hanno accusato la sua squadra di aver speso quasi il doppio del limite legale per la sua campagna di rielezione del 2012 utilizzando una falsa fattura di una società di pubbliche relazioni, Bygmallion.

Nonostante i suoi problemi legali in corso, Sarkozy, 68 anni, che è stato presidente dal 2007 al 2012, rimane estremamente influente e popolare tra la destra e ha l’orecchio dell’attuale presidente Emmanuel Macron.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *