Home / Cronaca / Termoli, arresto in flagranza di un pugliese per furto

Termoli, arresto in flagranza di un pugliese per furto

Gli operatori della Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Termoli hanno proceduto all’arresto in flagranza di S. M., pluripregiudicato originario di San Severo (FG), per tentato furto, resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento, possesso ingiustificato di chiavi e grimaldelli.  Il predetto aveva tentato di asportare carburante da un furgone marca Iveco Daily all’interno del parcheggio dello stabilimento Fiat di Termoli, ma vistosi scoperto da personale della vigilanza privata della citata azienda automobilistica nell’atto di compiere il gesto criminale, si dava a precipitosa fuga a bordo di una Alfa Romeo 147 di colore nero. Tuttavia, una pattuglia della Squadra Volante, nel corso dell’ordinaria attività di controllo del territorio mirata in modo particolare alla prevenzione di furti nell’area industriale, a seguito di tempestiva segnalazione della vigilanza privata, intercettava l’autovettura e si poneva all’inseguimento della stessa fino al centro cittadino. Dopo una serie di manovre ad alta velocità ed estremamente pericolose per l’incolumità altrui e degli stessi operatori, poste in essere in violazione di molteplici norme del codice della strada, la predetta autovettura veniva prontamente bloccata all’altezza di una rotonda di via Corsica dal personale operante che traeva in arresto il conducente e lo conduceva presso gli uffici del Commissariato per gli adempimenti di rito. Nell’occasione veniva sequestrata l’autovettura, alcuni attrezzi atti allo scasso, 5 taniche e un tubo utilizzato per asportare il carburante dai veicoli. Dopo l’adempimento dei dovuti atti di polizia giudiziaria, l’autore del crimine veniva associato presso la Casa Circondariale di Larino a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

Sempre nella giornata di ieri la Polizia di Stato di Termoli, all’esito di approfondite indagini, ha deferito all’Autorità Giudiziaria a piede libero B.R. di anni 25 e D.M. di anni 29, responsabili del reato di furto in concorso. I due, come appurato da personale della Polizia Anticrimine, sottraevano trenta biglietti gratta e vinci per un valore di circa 650,00 euro da un noto bar del posto. L’attività d’indagine portava alla completa identificazione dei due responsabili nelle 24 ore successive alla denuncia.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

La Polstrada e il trasporto di organi

Nei giorni scorsi una pattuglia della Polizia è intervenuta per scortare un’autovettura specializzata nel trasporto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*