Home / Campobasso / Storia di Campobasso di Gasdia, prenotabile da oggi

Storia di Campobasso di Gasdia, prenotabile da oggi

Il Comune di Campobasso ha dato il via alla stampa dei volumi sulla Storia di Campobasso di Vincenzo Gasdia. Lo ha comunicato il sindaco di Campobasso, Antonio Battista, nel corso di una conferenza stampa. La presentazione ufficiale si avrà il 23 novembre al teatro Savoia. Saranno sette i volumi per complessive tremila pagine editate da Palladino editore. Da oggi e fino al 10 novembre, sarà possibile la prenotazione delle copie dal costo complessivo di 50 euro. Affinché possa essere fruibile da tutti, l’opera potrà, anche, essere scaricata gratuitamente in formato PDF dal sito del Comune a partire dal 23 novembre prossimo. Come sostenuto dal sindaco si tratta di un investimento per rafforzare e tramandare la conoscenza sulla storia della città e che diventerà patrimonio di tutti i campobassani. I sette volumi, infatti, ripercorreranno la storia della città di Campobasso dalla sua nascita fino ai primi anni del 1960 quando Gasdia lasciò la città capoluogo per entrare nel monastero benedettino di Monte cassino. A sue spese pubblico nel 1960 due volumi ai quali avrebbe fatto seguito un terzo rimasto, però, in un baule conservato proprio nel monastero. Ora, a seguito di uno studio fatto da alcuni storici, l’opera sarà editata nella sua completezza e si svilupperà in sette volumi raccolti in un cofanetto. Gasdia, bergamasco ma di padre campobassano,  ha vissuto al centro storico (accanto a Palazzo Iapoce) fino al 1911, uomo d’intelletto e cultura a cavallo di due secoli, prefetto, paleografo, avvocato e rappresentate della Presidenza del Consiglio dei ministri. E a Gasdia sarà dedicato la strada nella quale ha vissuto.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Urbanistica zero in condotta

Siamo convinti che amministrare non sia cosa semplice, ma è anche vero però che con …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*