Home / Politica / “La Lega razzista? Fanelli guardi a se”

“La Lega razzista? Fanelli guardi a se”

“Nessuna vena polemica con il segretario regionale del PD Fanelli nonostante continua ad asserire che nel Molise non si può votare la Lega di Salvini, perchè razzista e xenofoba. Me ne guarderei bene, anche perchè noi della Lega e del centrodestra molisano preferiamo parlare di fatti, di programmi, cioè di quello che i molisani in questi ultimi cinque anni non hanno avuto grazie alla politica scellerata del PD, e quello che invece sono i nostri intenti e cioè lavoro, sanità, aiuti alle famiglie bisognose, asili nido gratuiti, meno tasse, più sicurezza, tanto per citarne alcune”. E’ quanto dichiarato da Aida Romagnuolo. “Mi permetto di fare senza polemica alla segretaria Fanelli due domande: perchè i molisani dovrebbero votare il PD, il suo partito, dopo tutti i danni che i suoi accoliti hanno procurato ai molisani rendendo la nostra Regione tra le più povere d’Italia e dove ben 8 mila giovani e padri di famiglia sono dovuti andare all’estero per trovare lavoro e, ben 16 mila tra padri e madri di famiglia che piangono disperatamente dalla mattina alla sera che hanno perso il posto di lavoro grazie proprio alla politica scellerata, infruttuosa, inconcludente e clientelare portata avanti in questi ultimi cinque anni proprio dagli uomini del suo partito, da chi oggi è in giunta regionale. La seconda domanda è questa e, ripeto, non giudico la Fanelli, perchè dovranno essere solo i cittadini elettori a farlo: perchè lei, sindaco di Riccia e segretario regionale del peggiore PD d’Italia, invita tutti i sindaci molisani all’accoglienza mentre nel suo comune non c’è l’ombra di un immigrato, non c’è una cooperativa che si occupi di immigrati, e soprattutto perchè lei non ha attuato come comune lo Sprar che doveva occuparsi di accoglienza ed immigrazione? Insomma, la Fanelli vuole che tutti i comuni del Molise e d’Italia si facciano carico di ospitare a spese dei cittadini quanti più immigrati possibili ed immaginari, mentre a Riccia, neanche a parlarne e quindi i razzisti sarebbero i leghisti. Anzi, a Riccia da tempo ormai, sembra che la cosa più importante sia l’installazione di un imprecisato numero di pali eolici. Credo proprio – ha concluso Romagnuolo – che non si possa votare il PD per i tanti, i troppi danni compiuti da questo partito alla stragrande maggioranza dei molisani, mentre spero invece, che votino compatti il centrodestra”.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

La fregatura politica confezionata al Centrodestra. Non ci voleva poi tanto a capire che Donato Toma è una protesi di Frattura

Non ci voleva poi tanto a capire che Donato Toma il cui curriculum politico impone …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*