Home / Politica / Il Giorno del Ricordo, per San Giuliano di Puglia, in Consiglio regionale

Il Giorno del Ricordo, per San Giuliano di Puglia, in Consiglio regionale

Ricorre domani il 15esimo anniversario della tragedia di San Giuliano di Puglia, che ha terribilmente segnato il nostro Molise. La “Giornata della Memoria” è stata istituita con legge regionale n. 29/2003, con la precisa volontà di riflettere ed approfondire le problematiche relative all’evento verificatosi: dalla protezione civile alla prevenzione, dalla sicurezza al mondo dell’infanzia.

Alle ore 9.00 di quest’oggi sarà in riunione monotematica il Consiglio regionale per ricordare una tragedia che ha segnato profondamente non solo gli abitanti di San Giuliano ma l’intera comunità molisana. Un momento di riflessione che quest’anno vedrà la presenza, quale condivisione simbolica del dramma provocato dal terremoto, del sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi e del sindaco di Sarnano, Franco Ceregioli, unitamente a personale della locale Protezione Civile.

Abbiamo voluto fortemente la loro presenza per una comune solidarietà tra chi ha subito la dolorosa perdita di vite umane a causa di calamità naturali.

Ci sono ricorrenze che mai vorremmo celebrare; credo che quella odierna sia tra le più tragiche che la Nostra Regione abbia avuto a soffrire” sottolinea il presidente Cotugno “sono trascorsi 15 anni e, aldilà del “sentire” di ciascuno di noi, possono essere tanti o pochi, ma di certo non attenuano l’enorme ferita inferta da quel maledetto terremoto di 15 anni fa.

Di certo il senso più profondo del messaggio odierno, lo possiamo trovare  ricordando le parole di Nunziatina Porrazzo, che fu definita la “mamma coraggio”, che nel corso del funerali dei 27 Angeli e della maestra Carmela, ebbe a chiedere maggiore sicurezza per le scuole affinché mai più si piangessero tragedie simili. Con l’invito ai sindaci di Amatrice, Stefano Pirozzi, e di Sarnano, Franco Ceregioli” spiega il presidente Cotugno “abbiamo voluto compiere un gesto simbolico per sottolineare, l’importanza di quei valori che hanno reso possibile per noi ieri e, per Loro oggi, la ricostruzione delle mura, delle piazze, dei luoghi e ancor più dello spirito di Comunità. Bisogna continuare a guardare con positiva fiducia al futuro, riscoprendo, oggi giorno di più, la voglia di esserci” conclude il presidente Cotugno “con lo sprono ad andare avanti, conservando sempre il rispetto ed il doveroso ricordo delle piccole, indifese ed innocenti giovani vite spezzate di San Giuliano di Puglia, oltre alla loro Maestra”.  Il Presidente Cotugno ha indirizzato una nota a Tutti i Sindaci della regione Molise, e unitamente al Direttore dell’Ufficio Scolastico regionale del Molise – d.ssa Anna Paola Sabatini ha inteso sensibilizzare Tutte le Scuole di ogni ordine e grado perché alle ore 11,32 ci si FERMI… sull’importanza della Sicurezza delle nostre Scuole e per ricordare, per rendere onore, per pregare…per riflettere sulla necessità di non tergiversare più…per rendere sicuri Tutti i plessi Scolastici del Nostro Paese, affinché eventi come quello di San Giuliano di Puglia non possano più ripetersi.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Chiacchiere in Consiglio regionale. Tavolo di lavoro a Roma con imprenditori

I molisani a Roma che aderiscono all’Associazione “Forche Caudine” hanno del Molise una visione molto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*