Home / Sport / Il Campobasso calcio cambia la guida. Un progetto per crescere

Il Campobasso calcio cambia la guida. Un progetto per crescere

Il Campobasso calcio riparte per una nuova stagione sportiva e, questa volta, lo fa con una nuova dirigenza che a giorni si presenterà in conferenza stampa. Nel frattempo, è toccato a Giulio Perrucci, amministratore delegato della società uscente, illustrare i passaggi burocratici delle ultime ore. Perrucci ha detto di avere già ceduto il 38% delle quote azionarie ad Alberico Turi che sta gestendo l’operazione a nome del nuovo gruppo che fa capo alla De Lucia. L’azienda,  D.L. Group , opera nel settore dello stampaggio delle materie plastiche e dei cablaggi elettrici, per conto terzi ed ha lo stabilimento nell’area industriale di Nola nonché con sedi in Toscana e in Piemonte.  Nei prossimi giorni, ha detto lo stesso Perrucci, potrebbe essere rilevata l’intera proprietà o parte di essa. Al momento, la stessa ha garantito il perfezionamento amministrativo dell’iscrizione al prossimo campionato nazionale di Serie D. In attesa di completare il passaggio amministrativo delle quote azionarie. E’ stato lo stesso Perrucci ad invitare gli sportivi e la città a stringersi intorno al progetto che la nuova società ha in mente per il Campobasso. “Evitiamo polemiche strumentali e cerchiamo di stare vicini alla società per garantire a questa città una squadra di calcio che ben la rappresenti”. Un progetto che guarda avanti e negli anni e che ha voglia di ricreare gli giusti stimoli e gli entusiasmi nel capoluogo di regione. La serie D è un’ottima base di partenza e su questa andrà ad essere impostata, anche, la campagna acquisti che sarà fatta al termine degli adempimenti burocratici e amministrativi. Del resto, chi ha rilevato le quote azionarie della società, ha tutto l’interesse di crescere e di avviare un percorso vincente. A Giulio Perrucci va riconosciuto il merito di non avere fatto perdere il titolo sportivo e di averlo conservato nel corso di questi anni a fronte di enormi sacrifici e di immancabili e inutili polemiche. Ora, invece, il timone della società rossoblu passa in altre mani. Nei prossimi giorni sarà proprio la nuova dirigenza a presentarsi e a lanciare il progetto calcistico del nuovo Campobasso che, senza volere creare facili entusiasmi, mira a campionati di altra levatura.

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Fruttagel, un contratto qualificante

Il 25 giugno è stato sottoscritto il contratto integrativo aziendale per lo stabilimento Fruttagel di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*