Home / Cronaca / Prefettura, le strade ancora chiuse

Prefettura, le strade ancora chiuse

Nuova riunione del C.C.S. (Centro Coordinamento Soccorsi) per monitorare l’andamento delle operazioni di assistenza e soccorso a persone e mezzi, nonché la situazione della viabilità provinciale.          Si riporta l’aggiornamento delle condizioni di transitabilità sulle arterie provinciali e statali alle ore 18.00:

 

STRADE PROVINCIALIRIAPERTE e percorribili con dispositivi antineve

 

S.P. 149 “Maitine” tratto Monacilioni – S. Elia a Pianisi

S.P. 13 da Villa di Penta per 2 km. verso stazione Matrice(con restringimento carreggiata)

S.P. 163 Castelmauro Civitacampomarano

dalle ore 12.15 di ieri, 9 gennaio, la S.P.73 Sant’Angelo Limosano al bivio S.P. 152.

 

STRADE PROVINCIALIche risultano allo statoBLOCCATE

 

S.P. 56 DIR: chiusa da Matrice a S.Giovanni in Galdo (liberati solo i primi due chilometri ove insistono abitazioni);

S.P. 147 “Sterparone”,piccolo tratto dalla S.P. 46 a s.p. 74 (confine provincia di Isernia)

S.P. 34 “Beneventana” LIBERA fino alle abitazioni, chiuso solo il tratto fino al confine con provincia di Benevento.

S.P. 101 “Mazzocca” LIBERA fino alle abitazioni;

S.P. 166 “Montazzoni” (strada secondaria perché strada nuova (S.P.159) la sostituisce);

S.P. 73 2^ Dir. Tratto Colletorto fino a confine con Puglia

S.P.73 1^ Dir. Castelbottaccio – Lupara. ABITAZIONI LIBERE( si auspica di poter concludere nella giornata di domani le operazioni di riapertura)

S.P. 79 – dalla S.P. 163 Direzione Montefalcone per 3 km. Liberate tutte le abitazioni(ci sono strade alternative);

S.P. 92 tratto S.P. 163 fino al bivio di Roccavivara

 

L’Anas garantisce la percorribilità di tuttele STRADE STATALI, con un restringimento soltanto in un tratto dellaSS 212.

 

Prosegue l’attività degli operatori e dei mezzi dell’ANAS, della Provincia e dei Comuni per garantire il ripristino della circolazione sulle arterie ancora interrotte o che comunque necessitano di un allargamento della sede stradale.

 

I Vigili del Fuoco, dall’inizio dell’emergenza ad oggi, hanno svolto circa 400 interventi di soccorso, soprattutto a persone bisognose di assistenza sanitaria  (traporto dializzati, utilizzo “gatto delle nevi” per assistenza ad ambulanze ecc,) e a veicoli in difficoltà, rimozione di strati di ghiaccio dai tetti e dai cornicioni delle abitazioni, taglio di alberi pericolosi, ripulitura gallerie.

 

Alcune comunità, in difficoltà per l’interruzione della fornitura idrica, nelle more della individuazione e riparazione dei guasti, sono state approvvigionate mediante autobotte, grazie al pronto intervento del Servizio della protezione civile regionale.  Anche Molise Acque sta effettuando gli ultimi interventi sulle condotte e sui serbatoi di competenza che necessitano di riparazione, alcuni dei quali ubicati in zone difficilmente raggiungibili, a causa delle avversità atmosferiche. E’ stato sospeso il presidio ai caselli autostradali dell’A14 di Termoli e Vasto Sud, per lo stoccaggio e filtro dei mezzi superiori a 7,5 t. Alle ore 22 odierne cesserà anche il divieto, per mezzi pesanti di massa superiore a 7.5 t., di transitare su alcune arterie di questa  provincia, solo se muniti di catene montate.

 

Di Giuseppe Saluppo

Potrebbe Interessarti

Protocollo d’intesa contro la criminalità

Presso l’Aula Magna della locale Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato, è stato presentato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*