Vladimir Putin ha fatto poco riferimento all'Ucraina nel suo discorso di Capodanno

Vladimir Putin ha fatto poco riferimento all'Ucraina nel suo discorso di Capodanno

Il presidente russo Vladimir Putin ha chiesto un sostegno unitario ai suoi militari nel suo discorso annuale di Capodanno, senza fare esplicito riferimento alla guerra che sta conducendo in Ucraina.

Il leader del Cremlino ha elogiato i suoi soldati definendoli “eroi… in prima linea nella lotta per la verità”.

Ha anche sottolineato le questioni economiche, un argomento importante per molti russi, e ha dichiarato il 2024 “Anno della famiglia”.

Il discorso è stato più calmo rispetto a quello dell'anno precedente.

“A tutti coloro che sono in posizione di combattimento, in prima linea nella lotta per la verità e la giustizia: voi siete i nostri eroi e il nostro cuore è con voi”, ha detto, aggiungendo: “Siamo orgogliosi di voi e ammiriamo il vostro coraggio.” “

Il presidente russo ha dichiarato: “Abbiamo dimostrato più di una volta che siamo in grado di risolvere i problemi più difficili e non ci tireremo mai indietro, perché non c’è forza che possa separarci”.

“Siamo uniti nei nostri pensieri, nel lavoro e nella battaglia, nei giorni feriali e festivi, mostrando i tratti più importanti del popolo russo: solidarietà, compassione e forza d'animo”, ha detto.

Il discorso preregistrato è stato trasmesso dalla televisione statale poco prima di mezzanotte in ciascuno degli undici fusi orari della Russia.

Il discorso è una tradizione iniziata dal leader sovietico Leonid Brezhnev ed è un importante evento festivo in Russia, guardato da milioni di persone.

Praticamente senza alcuna opposizione e con i media russi sotto il suo completo controllo, la vittoria di Putin è ampiamente ritenuta inevitabile.

Spiegazione video,

Guarda: All'interno della Russia mentre la guerra in Ucraina continua per un altro anno

READ  Una fabbrica di cioccolato è stata multata di 44.000 dollari per non aver evacuato i lavoratori prima dell'esplosione di gas che ha ucciso 7 persone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *