Valerio Gallo vince il Gran Turismo Olympic Series virtuale – GTPlanet

L’italiano Valerio Gallo ha vinto il primo campionato olimpico virtuale per un evento motoristico, grazie a una vittoria di misura nella gara finale sul tedesco Mikel Hazal.

Gallo aveva segnato il miglior tempo di qualificazione per l’evento, ma è stato Hazal a segnare il primo segno nel primo evento delle finali. Il campione del mondo 2019 si è qualificato primo per la gara sulla Tokyo Expressway per 2:07,7 giri su una Toyota 86 GT Gr.4, il francese Baptiste Beauvois per 0,07 secondi e il campione del mondo 2020 e 2018 Takuma Miyazono e Igor Fraga solo di poco dietro. Dieci di nuovo. Infatti, l’intero campo di 16 vetture è stato coperto in meno di un secondo.

Anche se Beauvois ha fatto un passo verso il comando all’inizio della gara ed è rimasto lì quasi per tutto il tempo. Nonostante abbia avuto qualche dado a metà gara con Hizal e Miyazono, il pilota francese è stato in testa per la maggior parte della gara. Infatti, quando Fraga, Miyazono e Hazal – poi affiancati da Gallo – si sono dati battaglia per la posizione, Buffoa è riuscito a sfondare per più di un secondo.

Questo è stato aiutato da un errore di Jose Serrano quando lo spagnolo ha mancato il punto di frenata all’ultimo giro di capelli nell’ultimo giro, mischiando le vetture dal secondo al settimo e di nuovo al quinto alla bandiera a scacchi.

Hizal non si è più scoraggiato, portando il GR Yaris alla pole in Sardegna B di 0.06sec, sempre da Beauvois, con Fraga e Miyazono ancora una volta in seconda fila.

READ  Notizie sul trasferimento del Tottenham: il Tottenham firma l'ala Brian Gill dal Siviglia con Eric Lamela | notizie di calcio

Anche se quella è stata l’ultima volta che abbiamo visto di Fraga. Un grave problema alla griglia ha costretto il pilota brasiliano ad uscire di corsia e non ha potuto partecipare alla seconda o terza gara.

La gara stessa si è svolta in modo simile alla prima, con Hazal, Bovoa e Miyazono, insieme all’ungherese Patrick Blazan, che sono fuggiti in testa al gruppo, questa volta usando le gomme centrali per aumentare il distacco. Con il rilevamento obbligatorio di un punto di sosta e un cambio gomme a metà gara, il quad aveva un vantaggio di tre secondi dietro Nikita Moiseov della Repubblica Ceca.

Nonostante alcune intense battaglie al fronte, Moiseov e Gallo non sono riusciti a raggiungere le strade solide, ed è stato ancora Buffoa a tagliare per primo il traguardo, davanti a Blazsan, Miyazono e Hizal.

Gallo ha rotto di due punti il ​​perfetto livello semifinale di Hazal, che ha battuto il tedesco per poco più di duecento secondi e ha spinto Buffoa in seconda fila al fianco di Miyazono.

Tuttavia, le fortune di Beauvois hanno preso una brutta piega, ritrovandosi sulle spalle verso l’esterno dalla prima chicane del Dragon Trail Seaside, poi di nuovo nella curva prima del primo giro di capelli, girando in fondo al gruppo. I padroni di casa hanno deciso che l’auto indoor dell’ultima spiaggia, il canadese Andrew Brooks, era il colpevole e gli hanno dato una penalità di cinque secondi.

Come spesso accade con le gare finali, era difficile dire chi fosse in testa in un dato momento. Certo, Gallo stava facendo passi da gigante – aiutato da un raro errore di Miyazono a Chicken of Death – ma poi stava usando prima le gomme più morbide.

READ  Quando è la cerimonia di apertura di Euro 2020 e come puoi guardarla

Tutte le strategie sono state rivelate solo al giro 14, e c’è stata una chiara conseguenza nello spettacolo: Hazal, cinque secondi dopo, ha avuto cinque giri con gomme morbide per raggiungere e superare Gallo. Uno di loro vincerà e otterrà il titolo olimpico.

Nonostante fosse un lavoro lungo, il pilota tedesco sembrava in grado di farcela, avvicinandosi ad ogni curva. Alla fine è arrivato all’ultima curva della gara, che Gallo è stato in grado di difendere in entrata e in uscita per evitare che Hizal finisse sul traguardo. Sulla bandiera, la medaglia d’oro dell’Italia era davanti alla Germania di soli 0,067 secondi. Nonostante il disastro all’inizio della gara, Buffoa ha recuperato al nono posto per prendere il bronzo per la Francia.

Congratulazioni a Valerio, Mikail e Baptiste per aver conquistato le loro prime medaglie olimpiche al Gran Turismo! Puoi seguire tutti gli eventi di seguito, così come tutti gli altri eventi della serie olimpica virtuale altrove nel video.

Immagine in evidenza tramite Gran-Turismo.com

Vedi altri articoli sui Giochi Olimpici.

Maggiori informazioni su Gran Turismo Sport

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *