Un uomo d’affari russo viene condannato a 9 anni di carcere negli Stati Uniti per pirateria e commercio

Un uomo d’affari russo viene condannato a 9 anni di carcere negli Stati Uniti per pirateria e commercio

FOTO DI FILE – Vladislav Klyushin, proprietario di una società informatica con legami con il governo russo, è mostrato in una foto non datata allegata a un documento del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti. Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti/Distributo tramite Reuters/Foto d’archivio Ottenere i diritti di licenza

BOSTON (Reuters) – Un uomo d’affari russo con legami con il Cremlino è stato condannato giovedì a nove anni di prigione negli Stati Uniti dopo essere stato giudicato colpevole di aver partecipato a un programma di insider trading da 93 milioni di dollari che includeva la violazione di informazioni riservate sugli utili di diverse società.

Vladislav Klyushin, il proprietario della società informatica M-13 con sede a Mosca che lavorava per il governo russo, è stato condannato dal giudice distrettuale statunitense Patty Saris a Boston dopo che una giuria lo aveva dichiarato colpevole a febbraio.

Dal 2018 al 2020, gli hacker hanno visualizzato e scaricato rapporti sugli utili non ancora annunciati di centinaia di aziende tra cui Tesla (TSLA.O) e Microsoft (MSFT.O), che Klyushin e altri scambiavano prima che si diffondesse la notizia, secondo pubblici ministeri.

“Gli enormi guadagni realizzati dall’imputato qui sono venuti dalle tasche di altri investitori”, ha detto l’assistente procuratore americano Seth Cousteau durante l’udienza di condanna. “Ciò sta causando un danno reale ai mercati statunitensi”.

Cousteau aveva chiesto una pena detentiva di 14 anni. Anche se Sarris non si è spinto così lontano, il giudice ha affermato che una lunga pena detentiva era giustificata in un complesso crimine internazionale che ha causato “danni significativi ai mercati dei capitali statunitensi”.

READ  I soccorritori indonesiani trovano più corpi e strade libere dopo un terremoto mortale

Klyushin (42 anni) è una delle figure russe più importanti detenute dagli Stati Uniti. Sebbene il suo caso abbia preceduto l’invasione russa dell’Ucraina l’anno scorso per ordine del presidente Vladimir Putin, i legami di Klyushin con il Cremlino attirano da tempo l’interesse delle autorità americane.

Dopo l’udienza della sentenza, alla domanda se Klyushin fosse un buon candidato per uno scambio di prigionieri con la Russia, il suo avvocato Maxim Nemtsev ha detto ai giornalisti che il suo cliente “potenzialmente” sarebbe stato un buon candidato, ma non aveva alcuna conoscenza personale del fatto che ciò fosse in discussione.

Esiste un precedente recente per un simile scambio. La Russia ha rilasciato l’anno scorso la stella del basket americana Britney Griner, detenuta, in cambio del rilascio del trafficante d’armi russo Viktor Bout, che era stato imprigionato negli Stati Uniti.

L’M-13 non solo lavorava per il governo di Putin, ma impiegava anche Ivan Ermakov, un ex ufficiale dell’intelligence militare russa ricercato dal governo degli Stati Uniti per il suo presunto coinvolgimento in programmi di hacking volti a interferire nelle elezioni presidenziali americane del 2016, secondo i pubblici ministeri.

Ermakov, insieme a Klyushin e altri tre cittadini russi, sono stati accusati di aver portato avanti il ​​programma di hacking-and-trade. Solo Klyushin è stato processato dopo essere stato arrestato in Svizzera durante una vacanza sugli sci nel 2021 ed estradato negli Stati Uniti. Klyushin intende presentare ricorso contro la sua condanna.

I pubblici ministeri hanno affermato che gli hacker sono penetrati nelle reti di due società che aiutano le società quotate in borsa a presentare rapporti alle autorità di regolamentazione dei titoli statunitensi, Donnelly Financial Solutions (DFIN.N) e Toppan Merrill. Klyushin e i suoi soci hanno poi scambiato azioni per un valore di 93 milioni di dollari sulla base di informazioni non ancora pubbliche che gli hacker avevano rubato a società quotate in borsa, secondo i pubblici ministeri.

READ  Germania. L'assalto alle località di villeggiatura. "Abbiamo il caos fino alla terza forza qui, tutto sta crollando."

I pubblici ministeri hanno affermato che Klyushin ha ricevuto individualmente più di 34 milioni di dollari nel progetto. Giovedì il giudice ha ordinato a Klyushin di rinunciare a quei soldi, anche se ha notato che è improbabile che la maggior parte di essi venga mai riscossa.

Nemtsev aveva chiesto una pena detentiva di tre anni, che terrebbe conto dei due anni e mezzo che Klyushin ha già trascorso in prigione, affermando che più a lungo resterà in prigione, più il suo cliente sarà privato di vedere i suoi figli in Russia crescere. più alto.

“Non c’è motivo di credere che metterebbe a rischio la sicurezza della sua famiglia commettendo di nuovo crimini”, ha detto Nemtsev.

Ma consentire a Klyushin, una “persona forte” con legami con “i più alti livelli della società russa”, di tornare rapidamente in patria sarebbe una “ricetta per la recidiva”, ha detto Kostow.

Gli avvocati di Klyushin hanno affermato che non c’erano prove che avesse informazioni privilegiate e che fosse a conoscenza di eventuali attacchi di hacking. Oliver Siric, il suo avvocato in Svizzera, ha affermato che la vera ragione dietro le accuse di Klyushin erano i suoi legami con il governo russo. Siric ha affermato che i funzionari dell’intelligence statunitense hanno cercato di reclutare Klyushin nel 2019 e che l’intelligence britannica ha fatto lo stesso un anno dopo.

(Segnalazione di Nate Raymond e Maria Tsvetkova a Boston; Preparazione di Mohammed per l’Arab Bulletin) Montaggio di Will Dunham e Alexia Garamfalvi

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Ottenere i diritti di licenzaapre una nuova scheda

Nate Raymond riferisce sulla magistratura federale e sul contenzioso. Può essere raggiunto all’indirizzo [email protected].

READ  La società di contabilità scarica Trump, afferma che i suoi rendiconti finanziari non sono più affidabili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *