Un presunto attacco di immigrati alla polizia di New York scatena un tumulto politico

Un presunto attacco di immigrati alla polizia di New York scatena un tumulto politico
  • Scritto da Phil McCausland
  • Notizie della BBC, New York

Spiegazione video,

GUARDA: La CCTV mostra uomini che attaccano gli agenti a Times Square

L'attacco contro agenti di polizia a Times Square a New York, presumibilmente da parte di un gruppo di immigrati, la maggior parte dei quali sono stati rilasciati su cauzione, ha scatenato un tumulto politico nell'anno delle elezioni americane.

Almeno 12 sospetti sarebbero coinvolti nell'attacco dello scorso fine settimana. Sei sono stati arrestati.

Cinque di loro sono stati rilasciati su cauzione e gli altri sono ancora in libertà. Uno di loro è ancora in prigione.

L’immigrazione è una questione scottante in vista delle elezioni generali americane del novembre 2024.

Dal 2021 sono stati registrati più di 6,3 milioni di migranti che sono entrati illegalmente negli Stati Uniti, livelli record che potrebbero avere un impatto sulle possibilità di rielezione del presidente democratico Joe Biden.

Lo scontro è scoppiato sabato sera dopo che tre agenti della polizia di New York hanno tentato di disperdere un gruppo disorganizzato di uomini fuori da un rifugio per migranti nel centro di Manhattan.

Quando gli agenti hanno cercato di arrestare uno degli uomini, le riprese della CCTV hanno mostrato che venivano attaccati dagli aggressori. Gli agenti hanno riportato ferite lievi.

Mentre la controversia sulla rissa di Times Square si è intensificata negli ultimi giorni, alcuni democratici si sono uniti ai repubblicani nel chiedere la deportazione dei sospettati.

Il governatore democratico di New York, Kathy Hochul, ha detto giovedì che le autorità dovrebbero “arrestarli tutti e riportarli indietro”.

“Non toccate i nostri agenti di polizia, non toccate nessuno”, ha detto ai giornalisti.

Aggredire un agente di polizia è un crimine federale negli Stati Uniti e può essere motivo di espulsione.

“È assolutamente disgustoso che le persone in questo Paese, popolato da contribuenti, si voltino indietro e non rispettino le nostre leggi e politiche”, ha affermato Nicole Malliotakis, una deputata repubblicana che rappresenta Staten Island, un distretto di New York City. forze dell'ordine.”

I repubblicani di New York chiedono che il governatore invii truppe della Guardia Nazionale ai confini degli Stati Uniti con Canada e Messico per contribuire a fermare il flusso di migranti.

Anche il Dipartimento di Polizia di New York ha espresso la sua rabbia per l'incidente.

Patrick Hendry, presidente della Police Benevolent Association, il più grande sindacato di polizia di New York, ha chiesto perché gli altri sospettati siano stati rilasciati.

Henri Brito, 24 anni, è l'unico migrante accusato di coinvolgimento nell'attacco che rimane in prigione.

Giovedì, un giudice ha stabilito che Brito sarà trattenuto su cauzione di 15.000 dollari con l'accusa di aggressione di secondo grado e ostruzione all'amministrazione governativa.

L'ufficio del procuratore distrettuale di Manhattan ha affermato che gli altri sospettati sono stati rilasciati mentre si stanno ancora raccogliendo le prove.

READ  Dominion Voting Systems - la società con sede a Toronto che ha intentato una causa per diffamazione contro Giuliani - ha rafforzato le misure di sicurezza dei propri uffici dopo aver ricevuto minacce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *