Un gruppo di quartiere di Toronto si oppone allo sviluppo e deve affrontare spese legali – Toronto

Un gruppo di quartiere di Toronto si oppone allo sviluppo e deve affrontare spese legali – Toronto

È stato David e Golia fin dall'inizio: una società multimiliardaria contro un gruppo di quartiere startup.

La grande azienda voleva portare avanti un progetto residenziale di 20 piani in Bloor Street West a Toronto.

I volontari della comunità si sono opposti, chiedendo agli organizzatori di impedire che lo sviluppo andasse avanti.

Il gruppo di base ha perso l'appello. Ora, l'avvocato dello sviluppatore chiede 10.000 dollari di compenso, in base all'ordinanza di un giudice dell'Ontario.

“Il giudice non ha fornito alcuna motivazione per questa perdita (dell'appello) e poi ha assegnato loro 10.000 dollari in spese legali – e hanno cercato di ottenere $ 80.000”, ha detto Christina Costa, co-direttrice della South Junction Triangle GROWs Neighbourhood Association.

Il gruppo rappresenta circa 180 residenti e piccoli imprenditori. Ho presentato ricorso contro una decisione della città di Toronto presso la Land Court of Ontario in merito a un progetto di sviluppo situato a 1423-1437 Bloor Street West.

La storia continua sotto l'annuncio

South Junction Triangle GROWs era preoccupato per quello che ha definito “abuso da parte degli inquilini, spostamento e 400 piani di immobili di investimento di lusso inaccessibili proposti entro un raggio di 0,5 chilometri nel Junction Triangle”.

Ricevi le ultime notizie su Money 123 inviate alla tua casella di posta ogni settimana.

Il progetto è sostenuto da KingSett Capital, una società di investimenti immobiliari privati.

Quando l'appello del piccolo gruppo di quartiere è stato respinto, il 7 novembre 2023 l'avvocato dello sviluppatore ha ottenuto un'ordinanza del tribunale in cui il giudice Sean O'Brien della Corte di giustizia dell'Ontario lo ha condannato a pagare $ 10.000.

READ  A-line lancia una collezione di pigiami riciclati

“È sconcertante che un giudice chieda al gruppo di pagare”, ha detto Patricia Johnson, un'inquilina interessata dallo sviluppo.

L'avvocato del promotore, Alan B. Dreyer, ha scritto a tre membri dell'associazione di quartiere il 25 gennaio, chiedendo il pagamento immediato.

“Con la presente chiediamo che la South Junction Triangle GROWs Neighbourhood Association paghi integralmente questa ordinanza sui costi entro dieci giorni dalla data di questa lettera.”

La lettera di Dreyer prosegue avvertendo che se gli individui non pagano, “ci è stato chiesto di agire presso il sindaco della città di Toronto per imporre il pagamento di questa ordinanza del tribunale”.

Dreyer non ha risposto a una richiesta di commento da parte di Global News prima della pubblicazione.

La storia continua sotto l'annuncio

Durante una manifestazione fuori dal sito di sviluppo, i membri del gruppo di volontari e altri sostenitori si sono impegnati a continuare a combattere.

“Se vuoi i 10.000 dollari, vieni a prenderli tu stesso qui”, ha detto l'organizzatore dell'evento Gaetan Heroux, rivolgendosi per nome all'amministratore delegato della società di private equity.

“Facci sapere quando vieni, ci incontreremo”, ha aggiunto Heroux.

Costa, uno dei residenti menzionati nella lettera di Dreyer, afferma che l'obiettivo della richiesta è impedire ai residenti di parlare.

“È davvero simbolico dirci: 'Smettetela di combatterci'. Ammette la sconfitta e si tira indietro. Ma noi non siamo così”, ha detto Costa a Global News in un'intervista.

Ma altri partecipanti alla manifestazione ammettono che il rischio di essere costretti a pagare le spese legali del costruttore può far venire i brividi.

READ  266 miliardari nascondono le loro fortune in questo piccolo "ducato" europeo

“Non abbiamo i soldi per farlo, e siamo preoccupati di dove andare”, ha detto Iri Duh-Tousignant, un inquilino di un altro condominio in fase di riqualificazione.

“È un deterrente per le persone; Spaventa le persone. “Questa è la loro intenzione, vogliono dare un esempio alle persone che protestano oggi… così avranno troppa paura di combatterlo per mantenere le loro case.”

&Copy 2024 Global News, una divisione di Corus Entertainment Inc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *