Un gran giurì speciale ha chiesto l’indagine della Georgia sulle azioni di Trump e di altri

Il procuratore generale della Georgia, che sta esaminando possibili tentativi di interferire nelle elezioni generali statunitensi del 2020 da parte dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump e altri, ha chiesto a un gran giurì speciale di assistere nelle indagini.

Giovedì il procuratore distrettuale della contea di Fulton Fannie Willis ha inviato una lettera al giudice capo della Corte suprema della contea di Fulton Christopher Brasher chiedendogli di imporre un grand jury speciale.

Nella lettera, ha scritto, il suo ufficio “ha ricevuto informazioni che indicano una ragionevole possibilità che il Dipartimento elettorale dello Stato della Georgia nel 2020, inclusa l’elezione dello stato al Presidente degli Stati Uniti, sia soggetto a potenziali interruzioni criminali”.

Willis ha rifiutato di entrare nei dettagli della sua indagine, ma in un’intervista con l’Associated Press all’inizio di questo mese, ha confermato che il suo scopo include – ma non è limitato a – il 2 gennaio 2021, Telefonata tra Trump e il segretario di Stato della Georgia Brad Ravensberger; Telefonata di novembre 2020 tra la senatrice statunitense Lindsey Graham e Ravensberger; Le improvvise dimissioni del procuratore degli Stati Uniti ad Atlanta il 4 gennaio 2021; e commenti fatti durante le audizioni del Comitato legislativo della Georgia in merito alle elezioni del dicembre 2020.

Un portavoce di Trump in precedenza ha liquidato l’indagine come una “caccia alle streghe” motivata politicamente. Graham ha anche negato qualsiasi illecito.

Trump ha dichiarato giovedì in una dichiarazione che la sua chiamata con Ravensberger era “perfetta”.

“Non ho detto nulla di sbagliato nella chiamata che ho fatto quando ero presidente a nome degli Stati Uniti d’America, per guardare alla massiccia frode elettorale avvenuta in Georgia”, ha detto Trump. Ha concluso la sua dichiarazione dicendo: “Niente più cacce alle streghe politiche!”

READ  La società di contabilità scarica Trump, afferma che i suoi rendiconti finanziari non sono più affidabili

Funzionari federali e statali hanno ripetutamente affermato che non ci sono prove di una diffusa frode elettorale in Georgia o in qualsiasi altra parte del paese durante le elezioni del 2020.

Alcuni testimoni si sono rifiutati di collaborare

L’ufficio di Willis ha tentato di intervistare diversi testimoni e raccogliere prove, ma alcuni testimoni e potenziali testimoni si sono rifiutati di collaborare senza un mandato di comparizione, ha scritto nella lettera a Brasher.

Ad esempio, Willis ha scritto nella lettera che Ravensberger – che lei chiama “testimone principale” – “ha indicato che non parteciperà a un’intervista o fornirà prove in altro modo fino a quando non gli verrà presentata una citazione dal mio ufficio”. Uno speciale gran giurì avrà l’autorità di chiamare i testimoni.

Quando gli è stato chiesto via e-mail se Ravensburger avrebbe rifiutato di partecipare senza una citazione, il portavoce ha inviato una trascrizione dell’apparizione di giovedì pomeriggio di Ravensburger su Fox News. Ravensberger ha detto che il suo ufficio aveva collaborato, inviato alla squadra di Willis tutto ciò che aveva richiesto e che avrebbe seguito la legge e rispettato se avesse dovuto comparire davanti a un gran giurì, secondo la trascrizione.

Gran giurì speciali, che non sono usati spesso in Georgia, possono aiutare a indagare su questioni complesse. Non hanno l’autorità per restituire un atto d’accusa, ma possono formulare raccomandazioni ai pubblici ministeri in merito a procedimenti penali.

Il procuratore distrettuale della contea di Fulton Fannie Willis, apparsa ad Atlanta nel febbraio 2021. Il suo ufficio afferma di aver cercato di intervistare più testimoni e raccogliere prove per indagare su possibili interferenze nelle elezioni del 2020, ma alcuni testimoni e potenziali testimoni si sono rifiutati di collaborare senza un mandato di comparizione . Uno speciale gran giurì avrà l’autorità di chiamare i testimoni. (John Bazmemore/Associated Press)

Willis ha affermato che un gran giurì speciale è necessario perché può durare più a lungo del normale mandato di un gran giurì. Potrà anche concentrarsi solo su questa indagine, permettendogli di concentrarsi su fatti e circostanze complesse. L’esistenza di un gran giurì speciale, ha scritto, significa che il gran giurì non dovrà occuparsi di questa indagine oltre ai suoi compiti abituali.

Ha inoltre chiesto la nomina di un giudice della Corte Suprema per assistere e supervisionare il gran giurì speciale nelle sue indagini.

Willis, entrato in carica nel gennaio 2021, a febbraio ha inviato lettere ai massimi funzionari eletti della Georgia ordinando loro di conservare tutti i registri relativi alle elezioni generali, in particolare qualsiasi prova di tentativi di influenzare i funzionari elettorali.

L’indagine include “potenziali violazioni della legge della Georgia che vieta la sollecitazione di frodi elettorali, false dichiarazioni ad agenzie statali e locali, cospirazione, estorsioni, violazione dei giuramenti d’ufficio e qualsiasi coinvolgimento in violenze o minacce relative alla gestione delle elezioni”, si legge nelle lettere .

Willis, il pubblico ministero di lunga data, ha ripetutamente affermato di essere consapevole del forte interesse pubblico nelle sue indagini, ma ha detto che non avrà fretta. Ha detto all’AP che una decisione sulla presentazione delle accuse nel caso potrebbe arrivare nella prima metà di quest’anno.

Nella sua lettera al capo della giustizia, Willis ha affermato che il suo ufficio ha appreso che le persone che potrebbero aver cercato di influenzare le elezioni in Georgia hanno contattato il Segretario di Stato, il procuratore generale dello stato e l’ufficio del procuratore degli Stati Uniti ad Atlanta. Ciò significa che solo il suo ufficio ha l’autorità per indagare su queste questioni e non è nemmeno un potenziale testimone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.