Un americano rivela come ha rubato 300.000 dollari dai conti bancari di sconosciuti hackerando i loro iPhone

Un americano rivela come ha rubato 300.000 dollari dai conti bancari di sconosciuti hackerando i loro iPhone

Aaron Johnson, arrestato l’anno scorso in Minnesota. (foto dell’attore)

Un uomo negli Stati Uniti, che sta scontando una pena detentiva di 94 mesi per aver rubato centinaia di iPhone, ha rivelato il suo segreto commerciale criminale e ha spiegato come proteggersi da tali furti. In un’intervista con giornale di Wall StreetAaron Johnson, arrestato l’anno scorso in Minnesota, ha rivelato di aver guadagnato quasi 300.000 dollari semplicemente rubando iPhone e manipolando le loro app finanziarie. Sorprendentemente, i suoi modi sono apparsi innocenti ai testimoni, con il ladro condannato che ha affermato che le sue vittime spesso gli avrebbero consegnato volentieri i loro smartphone.

Parlando alla pubblicazione, il 26enne ha rivelato che avrebbe colpito bar e club prendendo di mira soprattutto uomini del college perché le donne erano più attente ai comportamenti sospetti. Ha detto che gli studenti universitari erano un bersaglio facile perché erano “già ubriachi e non sapevano cosa stesse succedendo nella realtà”.

Johnson parlava spesso con le sue vittime, a volte offriva loro della droga e talvolta affermava di essere un rapper che voleva aggiungerle su Snapchat. La vittima quindi consegna il proprio iPhone e dovrebbe toccare il proprio numero di telefono e restituirlo di nuovo. “Ehi, il tuo telefono è spento”, dico. Qual è il codice di accesso?” Johnson ha spiegato: “Dicono 2-3-4-5-6, o qualcosa del genere. Poi me lo ricordo.”

Una volta dentro, il 26enne cambia la password del suo ID Apple “più velocemente di quanto si possa dire supercalifragilisticexpialidocious”. Disattiverà inoltre le funzionalità di tracciamento come Trova il mio iPhone e aggiungerà i suoi dati biometrici a FaceID.

READ  YourRAGE reagisce al "simping" di xQc su Adept nonostante il loro caso legale

Quest’ultima era la “chiave di tutto” perché consentiva l’accesso alle password all’interno del portachiavi iCloud. Dopo aver aggirato rapidamente i protocolli di sicurezza del dispositivo, Johnson ha detto che si sarebbe diretto direttamente alle app bancarie e di criptovaluta, cercando anche nelle note e nelle foto informazioni sensibili come i numeri di previdenza sociale. Poi da un giorno all’altro ha prosciugato quei conti bancari e finalmente è andato nei negozi per acquistare articoli utilizzando Apple Pay.

Leggi anche | Dopo l’ordine del tribunale di rilasciare i documenti di Epstein, il principe Andrea accusato pubblica una presa in giro sulla “lista dei cattivi”.

Il 26enne ha rivelato che scaricherà 30 iPhone e iPad in un buon fine settimana e guadagnerebbe $ 20.000. “Avevo fretta di ottenere grandi quantità ogni volta”, ha detto al punto vendita. “Mi sono lasciato trasportare troppo”, ha detto.

secondo giornale di Wall StreetLa polizia ha riferito che Johnson e i suoi colleghi hanno rubato 300.000 dollari. Ma ha rivelato che la cifra è molto più alta, oscillando tra uno e due milioni di dollari in totale.

In particolare, tutto ciò è stato fatto prima che Apple lanciasse la protezione dei dispositivi rubati in iOS 17.3. Questa funzionalità provoca intenzionalmente un ritardo di un’ora prima che le modifiche a password, Face ID o Touch ID vengano implementate quando un telefono o un altro prodotto funziona in una posizione sconosciuta.

Parlando alla pubblicazione, Johnson ha consigliato alle persone di non condividere i codici di accesso. Riguardo al motivo per cui ha rivelato i suoi trucchi, ha detto: “Sto già scontando una pena detentiva”. “Sento che dovrei cercare di stare dall’altra parte delle cose e cercare di aiutare le persone”, ha aggiunto.

READ  Il Moment Bar Boss versa un gallone di neon verde nella fila di interruzioni del parcheggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *