TSX scende di quasi 250 punti mentre Wall Street chiude con la settima settimana consecutiva di vittorie – Business News

TSX scende di quasi 250 punti mentre Wall Street chiude con la settima settimana consecutiva di vittorie – Business News

Venerdì il principale indice azionario canadese è sceso di circa 250 punti, guidato dalle perdite dei titoli energetici e delle telecomunicazioni, mentre i mercati statunitensi hanno chiuso con una chiusura mista.

“È stata una settimana importante per i mercati statunitensi, poiché Wall Street è arrivata alla settima settimana consecutiva di vittorie, la serie di vittorie più lunga in sei anni”, ha affermato Mona Mahajan, capo stratega degli investimenti di Edward Jones.

L’indice S&P/TSX Composite ha chiuso in ribasso di 249,65 punti a 20.529,15.

A New York il Dow Jones Industrial Average è salito di 56,81 punti a 37.305,16 punti. L’indice Standard & Poor’s 500 è sceso di 0,36 punti a 4.719,19 punti, mentre l’indice Nasdaq Composite è salito di 52,36 punti a 14.813,92 punti.

Mahajan ha affermato che la decisione sul tasso di interesse della Federal Reserve americana e le prospettive economiche che l’accompagnano hanno dato una spinta ai mercati all’inizio della settimana.

Mercoledì la Federal Reserve ha mantenuto invariato il tasso di interesse overnight e ha dichiarato che prevede di tagliarlo tre volte l’anno prossimo poiché le condizioni economiche continuano a moderarsi.

Ha detto che la banca centrale sembra stia pianificando un atterraggio morbido.

Mahajan ha affermato che i mercati hanno superato se stessi, prevedendo circa sei tagli nel 2024, mentre la sua azienda vede tre o quattro tagli come uno scenario di base affidabile.

Mahajan ha affermato che il rally che ha risollevato i mercati nelle ultime settimane è molto diverso da quello osservato nella prima metà del 2023. È stato limitato, guidato da una manciata di grandi nomi della tecnologia a causa dell’ottimismo sull’intelligenza artificiale. Ha detto che i ritardatari ora stanno cercando di recuperare terreno.

READ  Diversi kit di insalate richiamati a causa della presenza di Listeria monocytogenes - Canada News

“Pensiamo che questo aumento sembri più ampio.”

Se le previsioni economiche della Fed si avvereranno, la tendenza potrebbe continuare anche nel nuovo anno, “anche se non in linea retta e più alta”, ha detto Mahajan.

Nel frattempo, venerdì il TSX è stato più debole rispetto alle sue controparti statunitensi. Tuttavia, dopo una settimana forte, è probabile che l’indice diminuisca leggermente, ha detto Mahajan.

Ha detto che l’economia ha rallentato più velocemente in Canada sotto il peso degli aumenti dei tassi che negli Stati Uniti, rendendo la Banca del Canada un probabile candidato a tagliare i tassi prima della Fed.

Il governatore della Banca del Canada Tiff Macklem ha affermato che è ancora troppo presto per prendere in considerazione i tagli, nel suo discorso finale dell’anno.

“Una volta che il Consiglio direttivo sarà sicuro che siamo chiaramente sulla strada del ritorno alla stabilità dei prezzi, valuteremo se e quando potremo abbassare il tasso di interesse”, ha affermato.

Il dollaro canadese è stato scambiato per 74,75 centesimi di dollaro, rispetto ai 74,52 di giovedì.

Il contratto del petrolio greggio di febbraio è sceso di 13 centesimi a 71,78 dollari al barile, mentre il contratto del gas naturale di gennaio è aumentato di 10 centesimi a 2,49 dollari per milione di unità termiche britanniche.

Il contratto dell’oro di febbraio è salito di 9,20 dollari a 2.035,70 dollari l’oncia, mentre il contratto del rame di marzo è sceso di meno di un centesimo a 3,89 dollari la libbra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *