“Tranquillità, il centrodestra è fondamentale nell’elezione del capo dello Stato” – Libero Quotidiano

Matteo Salvini Non è intimidito dalla maggioranza, né ha paura delle liti del centrodestra. Dopo le tensioni tra Lega e Forza Italia, gli alleati dell’opposizione si sono dimostrati più uniti che mai, determinati a “sconfiggere” il nemico comune: il governo. “Il tentativo del Partito Democratico è stato evidente per mesi -” ho detto Caruccio in una lunga intervista Corriere -. Vuole scegliere un pezzo di opposizione con cui lavorare. Ma il centrodestra non è alla portata di nessuno, siamo la maggioranza nel Paese e governiamo 14 distretti su 20. ”Ancora una volta sul voto sul gap di bilancio:Tutti si rallegraronoSono contento di prendermi cura dell’essenza. Se il centrodestra fosse andato senza un certo ordine, non avrebbe ottenuto alcun successo “.

Ma c’è di più perché l’ex ministro si lascia andare con una sorta di promessa: “Tutti sanno che il Pd vuole arrivare all’anno 2022 per influenzare l’elezione del capo dello Stato, ma il centrodestra è nelle sue regioni. Rappresentando il 46 percento dei voti, Siamo molto critici. Gli ambiziosi successori del presidente in carica del Partito Democratico sono una ventina, mettete in pace la vostra anima. Quello che mi ha colpito è che Renzi e Zengaretti parlano del Quirinale come se fosse una cosa loro. È anche una mancanza di rispetto per Mattarella “.

Poi Salvini ha rilanciato in Parlamento la proposta del sindacato di centrodestra. Secondo la Nordic League, questo è il modo migliore per dimostrare che Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia sono “uniti ogni giorno”. Un comunicato vede la mano di Berlusconi Giorgia Meloni Contrari: “Certo – ha detto a tal proposito – la nostra forza e il nostro peso saranno diversi. Uniti si vince e lo vediamo anche nei Comuni e nelle Regioni. Un gruppo sarà anche una buona risposta a Pd e 5 Stelle e ai loro tentativi e poi – conclude Salvini – è chiaro che ogni gruppo ha i propri capi e deputati. Il suo presidente, le sue dinamiche, ma io sono ambizioso, se ci uniamo saremo più forti “. Salvini insomma non fa un passo indietro.

READ  Jorginho svela cosa gli hanno detto i suoi compagni di squadra in Italia su Romelu Lukaku

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *