L’Italia sta valutando piani di emergenza per consentire voli commerciali in una base congiunta con la US Navy

L’Italia sta valutando piani di emergenza per consentire voli commerciali in una base congiunta con la US Navy

La Naval Air Station Sigonella in Sicilia si trova a 12 miglia dall’aeroporto di Catania, che è stato danneggiato in un recente incendio. I funzionari italiani stanno valutando un piano per consentire ai voli commerciali di utilizzare una base condivisa con NAS Sigonella come alternativa di emergenza. (Marina americana)

NABLUS, Italia – I funzionari italiani stanno prendendo in considerazione l’utilizzo di una base militare in Sicilia per i voli commerciali, ma non è chiaro se il piano influenzerà le operazioni della Marina degli Stati Uniti presso la struttura congiunta.

Renato Schifani, governatore della Sicilia, ha annunciato che il ministero della Difesa italiano ha affermato che sarebbe possibile utilizzare la base di Sigonella come sostituzione di emergenza per un vicino aeroporto internazionale danneggiato in un recente incendio, ha riferito giovedì l’agenzia di stampa italiana ANSA.

Il rapporto non ha detto quando i voli commerciali potrebbero iniziare dalla base italiana, né ha fornito dettagli come il modo in cui i passeggeri sarebbero stati trasportati da e verso l’area.

La base, a circa 12 miglia dall’aeroporto di Catania, è condivisa con la US Naval Air Station Sigonella, che opera autonomamente come tenant della base italiana.

I funzionari della Marina venerdì non hanno risposto alle domande sui potenziali impatti delle operazioni di volo se il traffico aereo commerciale utilizzasse il lato italiano della base.

I funzionari in Sicilia sono stati alle prese con dozzine di voli cancellati e ritardi durante la stagione turistica estiva da quando domenica è scoppiato un incendio nel terminal principale dell’aeroporto.

READ  Italia e Gran Bretagna si impegnano ad agire congiuntamente contro “l’immigrazione clandestina”

A maggio, secondo assaeroporti.com, oltre 1 milione di passeggeri sono transitati dall’aeroporto.

La lounge avrebbe dovuto riaprire a metà settimana, ma i funzionari hanno annunciato che sarebbe rimasta chiusa almeno fino a lunedì, secondo l’ANSA.

L’Autorità per l’aviazione civile italiana e il direttore dell’aeroporto hanno dichiarato mercoledì che stanno lavorando all’ampliamento di un altro terminal per consentire un graduale aumento dei voli.

NAS Sigonella ospita più di 34 comandi, tra cui il Comandante Task Force 67, che gestisce pattugliamento marino, ala rotante e velivoli di attacco elettronico.

Tali operazioni includono voli sul Mediterraneo, Nord, Baltico e Mar Nero in ruoli anti-sottomarino, anti-superficie e di sorveglianza, secondo Navy.mil.

All’inizio della settimana, i funzionari del NAS Sigonella hanno dichiarato di aspettarsi interruzioni di viaggio minime per i membri del servizio e le loro famiglie durante l’intensa stagione dei cambi di stazione.

Molti membri del personale viaggiano da e per la base con voli commerciali noleggiati dal Dipartimento della Difesa.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *