Scozia 3-43 Italia: gli scozzesi precipitano in una pesante sconfitta in sei campionati U20

Questa è stata una vittoria sia per lo stile che per la sostanza dell’Italia: la portata della devastazione per il futuro talento del rugby scozzese non può essere sopravvalutata.

Questo non può essere edulcorato giudicandolo in termini di sviluppo, o spiegato con la mancanza di un movimento corrispondente. È stato orribile sotto quasi tutti i punti di vista, superando il precedente peggior vantaggio di 19 punti per la sconfitta del Sei Nazioni contro l’Italia under 20.

L’Italia è migliore a questo livello di quanto non sia stata nei Big Six, ma deve ancora vincere questo torneo e ci si aspettava che questa sarebbe stata un’opportunità per gli scozzesi di rompere il segno.

Sebbene ci fossero aree incoraggianti nelle sconfitte contro Irlanda e Inghilterra, parti del gioco stavano andando bene per periodi di tempo, non c’era proprio nulla a cui aggrapparsi qui.

La squadra che ha offerto un podio contro l’Irlanda è stata scelta a piacimento dagli italiani. Hanno anche rubato lanci alti a 6’9″ dal capitano scozzese Alex Samuels.

Lo scontro, che è stato forte contro l’Inghilterra, è stato anche peggiore in quanto gli italiani hanno fatto innumerevoli giri.

Povero ubriaco, interventi sbagliati, calci di contatto diretto, ripartenza andata male: era una lunga lista di problemi per la Scozia.

L’italiano Simon Ghezzi arrestato da Elliott Gourlay, Scozia

“E’ stato molto imbarazzante ad essere onesti, non stavamo giocando con la Scozia. Abbiamo poi parlato del rispetto delle spine che portiamo sul petto”, ha ammesso il capitano Alex Samuels.

Il tecnico Shawn Lenin ha aggiunto: “Siamo stati poveri, molto poveri. Non ce lo aspettavamo. L’Italia è stata brava, hanno vinto la battaglia di contatto, ma non abbiamo vinto le nostre linee e non abbiamo tirato un tiro in attacco”.

READ  La millesima partita di Serena Williams si è conclusa con una sconfitta agli Open d'Italia

“È stata una prestazione davvero scadente sotto tutti gli aspetti, il che è molto deludente. Sono un gruppo di ragazzi che cercano di trovare il loro gioco, quindi tutti devono lavorare sodo”.

Ma sorprendentemente, era più profondo di quello. Quando hanno attaccato, la Scozia era equilibrata, prevedibile e quasi in attesa di perdere la palla.

L’Italia ha giocato con uno spirito di eccitazione e di inseguimento. Il primo tentativo è iniziato appena cinque minuti dopo sulla loro striscia di prova ed è stato concluso brillantemente dall’esterno destro Flavio Pio Vaccari, mettendoli in strada con un tocco di classe.

Hanno segnato dalla lunga e dalla corta distanza, dal vivo e dalla larghezza, e non c’era area del gioco in cui non fossero migliori.

Quindi, per cercare di trovare qualcosa, qualcosa di positivo sulla Scozia. Scrum Half Murray Redpath era un personaggio solitario che cercava di suscitare qualcosa nel primo tempo. Hanno chiaramente avuto un razzo nell’intervallo e sono usciti con determinazione, anche se questo è stato indebolito dalla regolare perdita di possesso.

La migliore stampa scozzese è arrivata dopo gli 80 minuti. Questo potrebbe essersi concluso con una perdita di palla piuttosto che con un risultato di consolazione.

La Scozia sta attraversando giorni difficili per riorganizzarsi prima di affrontare la Francia, una squadra che non è mai stata imbattuta a livello U-20, e poi ospitare il Galles. Almeno non può andare peggio, giusto?

The Herald of Scotland: prova l'italiano Manfredi AlbaneseL’italiano Manfredi Albanese fa un tentativo

marcatori: Italia: Tres – Vacari, Panni, Nikolai, Andriani, albanese, spagnolo. Contro – Marina (2). Penne – Marina (2), Tengy.

Scozia U-20: Pen – Scott.

READ  "A Mourinho non importa se giochiamo male" - Mkhitaryan ha evitato altre offerte per restare alla Roma

Scozia: E. Gourlay (A Clayton 68); A Scott, T Glendinning (M Gray 40), S King (C Townsend 40), F Callaghan; C. Scott, M. Redpath; C Lamberton (M Jones 40), J Drummond (P Harrison 47), G Breese (O Frostick 58), M Williamson (, E Ferrie 58), A Samuel (Capt), A Smeaton, O Leatherbarrow (R Tait 58), B Monaco.

Italia: L Pani, F. P. Vaccari, T. Menoncello, F. Drago (A Fusari 66), S Gesi; L Marin N Teneggi 66), M Albanese; M Spagnolo (L Rizzoli 20-33, 62), T Di Bartolomeo (M Baldelli 17-23), I Neculai (M Hasa 56), G Ferrari (F Boschetti 56), N Piantella A Angelone 69), L Andreani (C Vintcent, L Cannone (S Cenedese 62).

Regola: Toule Trinini (Francia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *