Rugby a sei nazioni | I protettori d’Italia saranno premiati con una copertina speciale

La cerimonia, che si svolgerà allo Stadio Olimpico, onorerà la dirigenza italiana con una seconda ed esclusiva copertina per celebrare il loro straordinario contributo.

Sarah Baraten è l’unica giocatrice italiana ad aver raggiunto l’impresa, avendo raggiunto la numero 100 nel test con la nazionale contro l’Irlanda nelle qualificazioni ai Mondiali di testa a settembre.

È l’ottava giocatrice di rugby ad apparire nel Test 100, nonché la prima al di fuori del Regno Unito, con cinque stelle inglesi, una scozzese e una gallese che compongono le altre sette.

Tamara Taylor, Rochelle Clark, Amy Garnett, Sarah Hunter, Katie Daly MacLean (All England), Donna Kennedy (Scozia) e Louise Ricard (Galles) sono altre sette donne che hanno raggiunto il traguardo per il loro paese.

Sette degli otto italiani che riceveranno anche il cappello da cerimonia per aver raggiunto le 100 presenze con gli Azzurri saranno affiancati nel galà pre-scozia.

Martin Castrogiovanni (119 partite), Marco Portolami (112 partite), Leonardo Giraldini (107 partite), Andrea Lo Cicero (103 partite), Alessandro Troncon (102 partite), Mauro Bergamasco (106 partite) e Alessandro Zani (119 partite). Per avere tutti presenti.

Sergio Baresi, il giocatore con più presenze in Italia con 142 presenze, completa i nove grandi italiani, ma il talismano degli Azzurri sarà in azione con il Tolone questo fine settimana.

Il Presidente dell’Unione Italiana Rugby Marzio Innocenti ha dichiarato: “In campo e fuori dal campo, tutti questi ragazzi sono esempi straordinari, una componente importante del rugby italiano.

“Atleti che hanno donato al nostro Paese e al nostro movimento il loro talento e il loro comportamento.

“Per la FIR è un onore poterli accogliere tutti sabato per la partita contro la Scozia e celebrare la loro fantastica carriera internazionale insieme ai nostri tifosi”.

READ  Carlo Rati e Italo Rota hanno disegnato The Greenery intorno a un albero di dieci metri

Dopo aver ricevuto il loro cappello celebrativo, prima del calcio d’inizio, i Blue Centurions scenderanno ancora una volta all’Olympique Park per l’inno nazionale.

magnaccia italia

Sergio Paris (142 presenze)
Martin Castrogiovanni e Alessandro Zani 119 cap
Marco Portolami (112 presenze)
Leonardo Giraldini (107 presenze)
Mauro Bergamasco (106 presenze)
Andrea Le Cicerone (103 presenze)
Alessandro Troncon (102 presenze)
Sarah Baraten (101 caps)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.