“RISE” di Colin van der Slougs a Lecce, nel sud Italia – StreetArtNews

Il viaggio della creatività olandese nelle città italiane promosso da Holland Me – Dutch street art in sei città italiane ha tagliato la striscia nella sua quinta fase, dirigendosi verso la regione Puglia. Così, il progetto Urban Art, stesso è parte di (s) visualizzazioni Un programma culturale più ampio di prima Il Ambasciata e Consolato Generale dei Paesi Bassi in Italia in collaborazione con INWARD – Osservatorio Nazionale Creatività Urbana – così come con diversi UCAS – Creatività urbana relativo aArrivato a Lecce, dove si trova l’artista olandese, dal 13 al 18 ottobre Colin van der Sloeg Era il protagonista.

ospitato da 167/b Street ACU, l’artista ha creato l’opera “RISE – Alzati, lavora insieme, unisci” utilizzando una tecnica mista (pittura, acrilico e spray), che presentava una forte impronta naturale e un’iconografia fiabesca, segni distintivi dello stile dell’artista. Dopo aver discusso con l’Associazione Culturale 167/B Street sul tema degli uccelli domestici, L’artista ha scelto Robin (genere popolare anche nei Paesi Bassi) come elemento iconico Da riprodurre: Per raggiungere questo obiettivo, dipinse prima una tela con molti piccoli esemplari e poi li riprodusse su larga scala.

La decisione di 167/B Street UCA di collaborare con Collin Van Der Sluijs prosegue il percorso che si è costruito nel tempo. Nel 2020, infatti, l’associazione culturale è risultata vincitrice di un concorso dal titolo “Street Art – Artisti italiani e olandesi che mandano un messaggio insieme”, promosso e ideato dall’Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi e dal Consolato Generale dei Paesi Bassi a Milano. Il risultato Progetto ARTogother Ha portato una grande intrusione in Via Ragusa a Lecce, creata dal famoso Karsky e oltre Duo artistico olandese.

Con HollAndMe continuiamo un percorso dedicato all’arte urbana iniziato lo scorso anno – Bas Ernst, Addetto Culturale, Ambasciata dei Paesi Bassi a Roma, Lei disse. Aggiunge: «Siamo lieti di collaborare ancora una volta con 167/B Street per portare a Lecce l’opera di un altro importante nome dell’arte urbana olandese, Collin van der Sluijs. Le opere dei sei artisti che sosteniamo con il nostro programma in Italia quest’anno sono state create grazie all’impegno dei grandi partner locali, che con entusiasmo hanno deciso di ospitarle e realizzarle. Speriamo che queste opere contribuiscano a creare quartieri più belli e vivaci.

Tale opera d’arte si colloca all’interno del ‘167’, quartiere popolare alla periferia della città, divenuto negli ultimi anni un importante eroe pratico della rigenerazione e valorizzazione del quartiere attraverso l’arte urbana: . A partire dal 2017, grazie ad un progressivo accordo tra Bottega Via 167 B, Diocesi di San Giovanni Battista nella Persona di Don Gerardo Ippolito e Arca Sud Salento, sono stati realizzati 10 massicci murales sulle numerose facciate dei palazzi, oltre a tanti piccoli interventi artistici, insieme a incontri, conferenze, workshop, mostre e presentazioni, che continuano a trasformare il quartiere alle porte di Lecce in un luogo artistico e laboratorio sociale in continua evoluzione.

Colin van der Sloeg è un famoso pittore e illustratore di Maastricht, Paesi Bassi, dove vive e lavora. Ha iniziato a graffiti all’età di undici anni e all’età di dodici anni ha iniziato i suoi studi presso la Scuola di Pittura Professionale di Goes. Ha trascorso i successivi otto anni studiando varie discipline artistiche in diverse scuole nei Paesi Bassi e si è laureato alla St Juste Academy of Art and Design di Breda nel 2004 con un master in belle arti.

È ampiamente noto per la sua rappresentazione insolita e onirica di storie quotidiane che mettono in discussione i nostri piaceri e lotte personali, così come la società in generale.

Guarda sotto per altre foto del progetto.

READ  Gucci Osteria porta una fetta d'Italia nel quartiere Ginza di Tokyo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *