Purosangue dell’Ontario positivo per strangolamento

Purosangue dell’Ontario positivo per strangolamento
Un castrone purosangue di 8 anni nella contea di Gray, Ontario, è risultato positivo allo strangolamento e altri 24 cavalli sono esposti. Wikimedia Commons

Il 23 marzo, un castrone di razza di 8 anni nella Contea di Gray, Ontario, è stato esaminato dopo aver sviluppato febbre e tratto di drenaggio sottomandibolare. Le secrezioni erano positive per S.equi mediante PCR.

Il cavallo ha vissuto nella proprietà per un anno e di recente non sono arrivati ​​nuovi cavalli nella proprietà. Ora sono stati rilevati 24 cavalli, ma nessuno di loro ha mostrato segni clinici.

I proprietari delle strutture collaborano con il veterinario dell’allevamento per attuare le restrizioni volontarie ai movimenti e le misure di biosicurezza.

EDCC Health Watch è un programma di network marketing equino che utilizza le informazioni dell’Equine Disease Communication Center (EDCC) per creare e pubblicare rapporti sulle malattie equine verificate. IL EDCC È un’organizzazione indipendente senza scopo di lucro supportata da donazioni del settore al fine di fornire un accesso aperto alle informazioni sulle malattie infettive.

A proposito di Stringles

La difterite nei cavalli è un’infezione causata da Streptococco equi Sottospecie Equi Si diffonde attraverso il contatto diretto con altri equidi o superfici contaminate. I cavalli senza segni clinici possono ospitare e diffondere i batteri e i cavalli guariti rimangono infettivi per almeno sei settimane, con il potenziale di causare un focolaio a lungo termine.

I cavalli affetti possono presentare una varietà di segni clinici:

  • Febbre
  • Linfonodi ingrossati e/o pigri
  • Gonorrea nasale
  • tosse o respiro sibilante
  • gonfiore muscolare
  • Difficoltà a deglutire

I veterinari diagnosticano i cavalli con un test di reazione a catena della polimerasi (PCR) utilizzando un tampone nasale, un lavaggio o un campione di ascesso e trattano la maggior parte dei casi in base ai segni clinici, con antibiotici per i casi gravi. L’uso eccessivo di antibiotici può impedire a un cavallo infetto di sviluppare l’immunità. La maggior parte dei cavalli si riprende completamente entro tre o quattro settimane.

READ  Il nuovo siero migliora la qualità generale della pelle senza eventi avversi

Un vaccino è disponibile ma non è sempre efficace. Le misure di biosicurezza possono aiutare a mettere in quarantena i nuovi cavalli in una struttura e mantenere alti livelli di pulizia e disinfezione delle superfici Ridurre il rischio di diffusione della malattia O contengono uno come succede.

Portato a voi da Boehringer Ingelheim, L'arte del cavallo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *