Purcari Winery vende la sua partecipazione nella Glass Container Company, …

Purcari Winery, controllata dal produttore di vino della Bessarabia Purcari, quotata alla Borsa di Bucarest, ha concluso l’operazione in cui vende la sua quota di minoranza del 31,4% nella Glass Container Company, un produttore di bottiglie moldavo, alla società svizzera Vetropack, un’azienda familiare in divenire Contenitori in vetro.

L’operazione è stata annunciata da Profit.ro ad agosto.

L’accordo è stato firmato per 7,2 milioni di euro. Vetropack Group ha acquisito l’intero Glass Container Group, composto da GCC e Glass Container Prim.

Il Gruppo Vetropack ha stabilimenti di produzione, vendita e uffici di distribuzione in Svizzera, Austria, Repubblica Ceca, Croazia, Slovacchia, Ucraina e Italia.

Purcari Group è uno dei maggiori produttori di vino e acquavite nell’Europa centrale e orientale, gestisce circa 1.000 ettari di vigneti e quattro cantine in Romania e Repubblica Moldova: Purcari, Crama Ceptura, Bostavan e Bardar.

Esclusivo Un nuovo giocatore arriva in borsa - Gheorghe Iaciu avvia un'attività con appartamenti in affitto.  Leggi anche Esclusivo Un nuovo giocatore arriva in borsa – Gheorghe Iaciu avvia un’attività con appartamenti in affitto. “Se c’è interesse, possiamo costruire centinaia di appartamenti in affitto”.

Purcari è il più grande esportatore di vino dalla Moldova, con consegne in più di 30 mercati in Europa (Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ucraina, Norvegia, Regno Unito, ecc.), Asia (Cina, Giappone, Corea del Sud) e America. (USA e Canada).

A partire da febbraio 2018, Purcari è quotata alla Borsa di Bucarest ed è la prima IPO della Moldova.

Purcari Wineries nei primi nove mesi dell’anno ha registrato guadagni ante imposte di 47,3 milioni di lei, in aumento dell’1,72% rispetto a 46,5 milioni di lei nello stesso periodo dell’anno scorso. L’azienda ha resistito allo shock della chiusura del settore Horeca e ha aumentato le sue vendite in Romania di quasi un quarto.

READ  Il mercato europeo delle auto nuove è sceso di nuovo bruscamente a novembre - l'economia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *