Novak Djokovic in uno strano nuovo dramma

Novak Djokovic è stato interrogato sul fatto di non indossare una maschera prima che si arrabbiasse con il rumore della folla. Foto: ESPN / Gety

Novak Djokovic si è comportato al meglio Con il suo ritorno all’ATP Tour mercoledì, la sua partita all’Open d’Italia non è stata priva di drammi.

Il numero 1 al mondo è sceso dall’ingresso di Salvatore Caruso nella fascia laterale italiana 6-3 6-2 nella sua prima partita da quando era Non idoneo a colpire la serie di arbitri con la palla agli US Open.

pazzo: Un adolescente stordisce con un momento senza precedenti

‘Ero scioccato’: I fan sono esplosi dopo l’annuncio di Eugenie Bouchard

Djokovic ha poi detto: “Non mi sentivo come se avessi ostacoli mentali o emotivi o alcun dramma durante la partita di oggi”.

Djokovic, che ha detto di aver imparato una “grande lezione” dopo essere stato licenziato a New York, non vedeva l’ora di andare avanti a Roma.

Il 33enne ha ricevuto comicamente una finta folla in uno stadio vuoto a causa delle severe misure del coronavirus.

Il suo unico momento spaventoso è arrivato durante la terza partita del secondo set, che ha perso sette volte prima che Djokovic abbia finalmente rotto Caruso.

Mentre la partita continuava, Djokovic sembrava essere disturbato dal rumore della folla, nonostante la mancanza di pubblico.

Le uniche persone in campo erano gli allenatori e altri che lavoravano al torneo.

“Qualcuno?” L’arbitro ha chiesto a Djokovic, cercando di scoprire chi lo stesse infastidendo.

Djokovic ha risposto: “Ci sono 10 persone sugli spalti”.

Il numero 1 della classifica mondiale in seguito ha spiegato: “Non so chi fosse, ma durante i punti c’era rumore proveniente da lì”.

“Questa è l’unica cosa che ci è stata detta, Caruso e io, anche il giudice supremo.”

READ  Il Tottenham affronta la concorrenza della Roma per ingaggiare il difensore del Southampton Janick Westergaard
Novak Djokovic, qui raffigurato mentre gioca all'Open d'Italia.
Novak Djokovic agli Open d’Italia a Roma. (Foto di RICCARDO ANTIMIANI / POOL / AFP via Getty Images)

Il verdetto sembrava anche chiedere a Djokovic perché non indossava la maschera mentre si recava in tribunale.

In generale, il serbo primo classificato è stato per lo più cortese con l’arbitro di presidenza durante la vittoria dominante.

Quando l’arbitro è venuto a controllare il segno della palla sull’argilla rossa all’inizio del primo set e ha fatto un passaggio a favore di Caruso, Djokovic ha risposto “sì” e ha strofinato il segno con le sue scarpe da ginnastica rosse.

Quando Caruso lo ha impressionato – l’italiano aveva 13 vittorie contro 12 Djokovic – Djokovic ha detto: “Bravo”.

Djokovic ha continuato da dove si era fermato prima di eliminare gli US Open, avendo vinto il Cincinnati Masters negli stessi terreni di Flushing Meadows.

“È stato un ottimo test per me”. Djokovic, che ha raggiunto nove finali a Roma e vinto quattro volte, ha detto: “Sono molto contento di come mi sono comportato nei momenti importanti”.

Rafa Nadal ritorna dominante

Nel frattempo, il campione in carica Rafael Nadal è tornato con successo sei mesi dopo Dal tour ATP.

Il nove volte vincitore Nadal ha battuto il connazionale spagnolo Pablo Carreno Busta 6-1 6-1 nella sua prima partita in più di sei mesi e ha giocato a porte chiuse al Foro Italico.

Il numero 2 al mondo non gioca da quando ha vinto ad Acapulco alla fine di febbraio e ha scelto di saltare il tour sul cemento degli Stati Uniti tra i timori del coronavirus.

“È stato bello essere là fuori”, ha detto Nadal, 34 anni.

“Non è bella la sensazione di giocare senza spettatori, perché è impossibile descrivere l’energia dei tifosi.

READ  Sei Nazioni 2021: Inghilterra vs Italia - Come può migliorare l'Italia nella serie di sconfitte?

“Ma per me, almeno, è stata una rimonta molto positiva. Ho giocato una partita molto forte, molto seria e ho fatto un sacco di cose molto bene, e sono molto felice”.

Nadal ha rinunciato a strappare un solo punto al suo avversario, il 18 ° testa di serie, che ha mostrato segni di stanchezza dopo aver raggiunto le semifinali degli US Open.

Nadal si avvia verso la sua candidatura per vincere il tredicesimo titolo Open di Francia, anche se ha sottolineato: “Non considero mai la Roma come una preparazione per altro”.

Con le agenzie

Pubblicato originariamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *