Maradona chiede il drammatico aiuto del suo medico personale: “C’è un uomo che soffre di arresto cardiaco respiratorio” | prima pagina

I risultati degli investigatoriDopo il rinvio a giudizio dell’avvocato di Diego Armando Maradona, Matthias Morla, per un intervento tardivo la mattina del 26 novembre, Hanno escluso che la morte di Pibe de Oro potesse essere in parte attribuita alla negligenza dei soccorritori. Ma quello che è successo in quei momenti drammatici e drammatici, verso mezzogiorno (ora di Buenos Aires), è ancora di grande interesse in Argentina.

Telefonata – Giornale Oggi Rapporti La voce della telefonata del medico personale di Maradona, Leopoldo LockeLa persona che ha subito l’operazione al cervello lo scorso 3 novembre. Mentre tu non eri in quel momento nella residenza del quartiere Tigre dove Maradona Loki era in convalescenza (a conoscenza della grave malattia di Diego) Ha subito chiamato il pronto soccorso: “Ehi, c’è qualcuno che, da quanto mi hanno detto, soffre di arresto cardiorespiratorio. Lo aiuta il medico, è un uomo di 60 anni.“.

situazione pericolosa Il dottore, forse per evitare fughe di notizie, evita di menzionare il nome di Maradona ma dalle sue parole Si avverte il pericolo della situazione e subito dopo gli assistenti personali dell’eroe argentino chiederanno aiuto. Questa è la trascrizione completa della conversazione telefonica che sto segnalando Oggi:

Ehi, puoi inviare un’ambulanza di emergenza nel quartiere di San Andres?

-Piccione?

-Tigre

-Titolo?

– È vivo, San André. Cali Italia “È un quartiere chiuso

Quale parte del quartiere?

– Nel lotto 45, lascia che vengano e chiedano

-quello che è successo?

C’è qualcuno, da quanto mi hanno detto, è in arresto cardiorespiratorio. Il dottore lo aiuta

READ  Una sensazione dell'inevitabilità dell'Italia che si qualifica per la Copa America

È un uomo o una donna?

-Una gamba

Conosci più o meno l’età?

-60 per essere esatti

Il tuo nome e cognome?

Leopoldo Locke

– Riferirò, va bene?

– Eccellente, ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *