Lo adori o lo odi, un uomo dell’Alberta corre per salvare Nut Crunch di Tim Hortons

Lo adori o lo odi, un uomo dell’Alberta corre per salvare Nut Crunch di Tim Hortons

Un uomo dell’Alberta sta correndo verso il suo obiettivo di mantenere le sue ciambelle noccioline preferite di Tim Hortons permanentemente nei negozi lanciando una campagna in cui fa una cosa semplice: correre.

Zachary Gorond di Calgary si è detto “così eccitato” quando ha saputo che il panificio sarebbe tornato il 31 maggio. Dopo aver interrotto la produzione per un decennio, Ma in seguito è deluso nello scoprire che è stato solo per un tempo limitato.

“Ho iniziato a fare brainstorming sui modi in cui avrei potuto cercare di assicurarmi che non sarebbe stato per un tempo limitato, che sarebbe tornato per sempre, quindi ho iniziato a correre e andare in bicicletta per aumentare la consapevolezza e sostenere Nut Crunch”, ha detto lunedì a Global News .

Il corridore ha detto di aver partecipato a tre “eventi principali”, tra cui un giro in bicicletta di 30 chilometri, una mezza maratona e un “Airdrie Tour” quando ha corso in ogni località di Tim Hortons ad Airdrie, in Alta. E hanno mangiato una noce in ciascuno di essi. Ha quindi taggato l’azienda in un post su Instagram sperando di ottenere una risposta, anche se non è ancora arrivato nulla.

La storia continua sotto l’annuncio

Il suo amore per le ciambelle non riguarda solo il gusto, ma ha detto che aiuta anche con le sue corse perché “comprende tutto ciò che dovrebbe essere una ciambella”.

Oltre al cioccolato, ha detto, le noci forniscono proteine ​​e sono un buon spuntino ipocalorico durante la corsa per assicurarsi che non abbia un deficit calorico.

Jeaurond ha detto che si è allenato per una gara di 100 miglia e, sebbene il suo allenamento sia compreso tra 10 e 50 chilometri, una corsa imminente lo vedrà andare da Tim Hortons a Canmore al negozio di Banff e ritorno con un’aspettativa di circa 50 chilometri.

READ  Agenzia stampa degli Emirati - Shams vince l'International Business Award in Italia

La campagna non riguarda solo la conservazione del muffin, ha detto Jeaurond, ma gli ha anche dato la possibilità di legare con la figlia di nove mesi Lily-Anne, che dorme nel passeggino che porta con sé durante le corse e le gite in bicicletta. Avventure.

La storia continua sotto l’annuncio


Clicca per riprodurre il video:

Cosa sapere sulle modifiche ai programmi fedeltà Tim Hortons e Starbucks


Ha detto: “Mi ha offerto così tante opportunità di farlo davanti alla telecamera e fare cose del genere è qualcosa che guarderemo con molto affetto per molto tempo”. “Penso che sia una buona lezione guardare indietro, che si tratti di una causa seria o meno, per portare le cose al passo successivo e non aver paura di lavorare ancora più duramente per qualcosa che ami”.

La speranza, ha detto Jeaurond, è che Tim Hortons gli dia una sfida come correre, sollecitare o raccogliere fondi per uno degli enti di beneficenza dell’azienda per mantenere la ciambella, in modo permanente o stagionale.

Global News ha contattato Tim Hortons per un commento sulla richiesta di Jeaurond, ma non ha avuto risposta al momento della pubblicazione.

e copia 2023 Global News, una divisione di Corus Entertainment Inc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *