L’Europa fissa finalmente la data per il primo lancio del razzo Ariane 6

L’Europa fissa finalmente la data per il primo lancio del razzo Ariane 6

Questo mese, gli ingegneri hanno eseguito un avvio di sette minuti del motore principale dell’Ariane-6

Il razzo pesante europeo di prossima generazione, Ariane-6, sembra destinato a compiere il suo primo volo a metà del 2024.

La data prevista per il lancio è stata annunciata da Joseph Aschbacher, direttore generale dell’Agenzia spaziale europea (ESA).

Ciò avviene dopo aver testato con successo un modello ingegneristico del veicolo da 62 metri (203 piedi) su una nuova piattaforma presso lo spazioporto di Kourou nella Guyana francese.

Lo sviluppo di Ariane-6 è costato circa 4 miliardi di euro (3,5 miliardi di sterline) ed è in ritardo di quattro anni rispetto al programma.

Il suo ritardo ha esacerbato la crisi sempre più profonda in Europa, limitando gravemente la capacità del continente di lanciare satelliti in orbita.

L’Europa non ha sostanzialmente alcun servizio di lancio al momento, in seguito al ritiro del razzo della generazione precedente, Ariane-5, a luglio; È stata costretta a sospendere le operazioni del suo veicolo di media portata, Vega-C, dopo una serie di fallimenti di volo.

Il debutto di Ariane-6 non potrà mai arrivare abbastanza presto.

“Supponendo che tutto vada bene, senza grossi intoppi, ci aspettiamo che l’Ariane-6 effettui il suo volo inaugurale tra il 15 giugno e il 31 luglio del prossimo anno”, ha detto il dottor Aschbacher ai giornalisti.

“Penso che sia davvero imperativo rimetterci in piedi sulla rampa di lancio e ora, con una buona traiettoria per il volo inaugurale, siamo sulla buona strada per raggiungere questo obiettivo.”

L’obiettivo della metà del 2024 è stato fissato dopo il successo del lancio di prova a lungo termine dell’unità di potenza primaria del nuovo razzo: il motore Vulcan-2.

READ  Primi casi canadesi di virus dell'influenza aviaria H5N5 nei mammiferi trovati nei procioni dell'Isola del Principe Edoardo

Ciò è stato fatto utilizzando un missile fittizio. Il primo modello di volo verrà ora spedito dall’Europa alla Guyana francese per la campagna di volo inaugurale, che inizierà ad aprile.

L’Europa era la forza dominante nel lancio di grandi satelliti. Per quasi 30 anni, Ariane-5 è stata una scelta popolare per le società di comunicazioni che desideravano posizionare un veicolo spaziale in alto sopra la Terra.

Ma lo status del veicolo è stato infine minato dall’uomo d’affari statunitense Elon Musk, i cui razzi riutilizzabili Falcon 9 possono ora sollevare carichi utili a prezzi molto più bassi.

Arianna 6

Ariane 6 funzionerà in due versioni per completare una serie di compiti

Il missile Ariane-6 dovrebbe essere almeno il 40% più economico dell’Ariane-5, ma rimane un progetto “sacrificabile”: per ogni missione è necessario un nuovo missile.

Funzionerà in due configurazioni. Uno includerà due booster laterali a propellente solido per sollevare i satelliti di medie dimensioni. L’altro conterrà quattro booster installati per sollevare la navicella spaziale più pesante.

Lo stadio primario è integrato da un secondo stadio o stadio superiore che posiziona i carichi utili nelle loro orbite precise. Per queste implementazioni, Ariane-6 avrà un motore aggiuntivo chiamato Vinci che potrà essere arrestato e riavviato più volte.

Ciò sarà importante per fornire reti o grandi costellazioni di satelliti nello spazio – una tendenza importante al momento. Dei 28 lanci Ariane-6 ordinati finora, 18 saranno per il sistema Kuiper di Amazon.com, che mira a lanciare migliaia di veicoli spaziali per fornire connessioni Internet in tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *