L’erede di Hermes intende donare metà della sua fortuna di 14 miliardi di dollari alla National Gardener

L’erede di Hermes intende donare metà della sua fortuna di 14 miliardi di dollari alla National Gardener

In un certo senso, forse i soldi crescono sugli alberi.

Si dice che Nicolas Busch, erede di quinta generazione di Thierry Hermès, abbia intenzione di lasciare in eredità parte della sua vasta fortuna al giardiniere 51enne, che intende anche adottare legalmente.

Secondo la pubblicazione franco-svizzera Tribune de Genève e la rivista Fortune, l’erede ottantenne della casa di moda avrebbe indicato che lascerà… Gran parte Dal suo patrimonio netto di 11 miliardi di dollari (oltre 14,7 miliardi di dollari canadesi) alla sua ricchezza giardiniere.

Puech non è sposato e non ha figli. Ha ereditato la fortuna come discendente di Thierry Hermès, che fondò la casa di moda Hermès nel 1837. Oggi l’azienda è nota per le sue famose e costose borse Birkin.

Secondo numerosi rapporti Bush possiede tra il 5 e il 6% delle azioni di Hermes. La Tribune de Genève afferma che il giardiniere potrebbe ereditare fino alla metà della fortuna di Puech.

La storia continua sotto l’annuncio

Il nome di Al-Bustani non è stato rivelato pubblicamente, ma si dice che sia di origine marocchina, sposato e abbia due figli.

Potrebbe anche ereditare beni immobiliari per un valore di 5,9 milioni di dollari (circa 7,9 milioni di dollari canadesi) da Bush, che possiede proprietà in Svizzera, Marocco, Marrakech e Montreux. Secondo la rivista Fortune, soprattutto l’eredità di beni svizzeri potrebbe rappresentare un problema a causa delle rigide leggi del paese sull’adozione di adulti.

Indipendentemente da ciò, Puech avrebbe già avviato le adozioni per collocare il giardiniere senza nome come suo vero erede. Potrebbero esserci battaglie legali in arrivo per l’assegnazione delle proprietà di Puech.

READ  Spoiler per il Grande Fratello: Nomination Breakdown

Anni fa l’erede della casa di moda avrebbe destinato la sua fortuna alla Fondazione Isocrates, da lui fondata per promuovere la diversità dei media in Svizzera. Puech non è direttamente coinvolto nelle operazioni di Hermès e ha lasciato il consiglio di sorveglianza del marchio nel 2014.

All’epoca, un rappresentante di Puech disse che si era dimesso dopo essere stato “Intrappolato Per mano dei suoi familiari che lo hanno attaccato su più fronti”. Sembra che ci sia qualche disaccordo tra le famiglie sull’acquisizione segreta da parte di LVMH di una quota del 23% di Hermès tra il 2001 e il 2013.

Secondo quanto riferito, Puech sta ancora organizzando i beneficiari per il suo patrimonio.

Oggi Hermès vale circa 220 miliardi di dollari (circa 294,9 miliardi di dollari canadesi). Hermès è il secondo marchio di lusso più prezioso, secondo solo a LVMH.

La storia continua sotto l’annuncio

Puech non è l’unica persona super-ricca a prendere decisioni non convenzionali sul suo testamento e sul suo patrimonio. Dopo la sua morte nel 2010, lo stilista Alexander McQueen lasciò 50.000 sterline (85.550 dollari canadesi). Per i suoi tre caniE menta, succo e calamo.

Nel 1988, un gatto di nome Blackie erede 7 milioni di sterline (circa 12 milioni di dollari canadesi, per gli standard odierni) dal suo defunto proprietario, che era un antiquario. Il proprietario, Ben Rea, non ha lasciato soldi alla sua famiglia, nonostante Blackie sia diventato il gatto più ricco di sempre.

&Copy 2023 Global News, una divisione di Corus Entertainment Inc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *