L’enorme veicolo spaziale di SpaceX è pronto per il suo primo volo orbitale

L’enorme veicolo spaziale di SpaceX è pronto per il suo primo volo orbitale

scorso Nuovo missile Pronto per andare in paradiso. Questa volta è la navicella spaziale SpaceX, che sarà una componente fondamentale della missione Artemis III che riporterà gli esseri umani sulla superficie lunare.

SpaceX lavora al razzo da diversi anni ormai, con l’obiettivo di utilizzarlo per trasportare carichi utili più pesanti in orbita, sulla luna e infine su Marte. Come concepito dal fondatore e CEO dell’azienda Elon Musk A La versione che può trasportare persone in tutto il mondo.

Dopo diversi ritardi, sembra che SpaceX farà finalmente esplodere questo razzo per la sua prima missione orbitale, forse già lunedì o martedì.

Ecco cosa devi sapere prima del primo lancio orbitale di Starship.

Cos’è un’astronave?

Quando guardi per la prima volta l’astronave, potrebbe farti venire in mente i vecchi razzi dei primi anni ’40 e ’50 (lo stesso Musk ha risposto a un tweet nel 2019 in cui un utente ha lasciato intendere che il design originale dell’astronave glielo ricordava. Utilizzato in Le avventure di Tintin).

Consiste di due fasi: la fase di richiamo (chiamata fase extra pesante) e la navicella stessa. Si chiamano astronavi impilate insieme, ma per rendere le cose ancora più confuse, l’astronave stessa è anche chiamata astronave.

Finora, il veicolo spaziale (astronave) ha volato solo a un’altitudine di 12,5 chilometri. Dei quattro voli di prova ad alta quota, solo uno è atterrato con successo. Il primo – SN8 – ha colpito il suolo, mentre il secondo – SN10 – è caduto ed è esploso. Nel marzo 2021, SN11 ha anche gestito un “rapido scioglimento non pianificato” come Musk ha chiamato queste esplosioni.

guarda | Test di volo ad alta quota SN15 di Starship:

Infine, il 5 maggio 2021, SN15 è atterrato con successo. Questa è stata l’ultima volta che una qualsiasi versione dell’astronave ha volato.

READ  Chiusura: uno dei negozi più antichi di Square One a Mississauga ha chiuso

Mentre quei test hanno riportato l’astronave alla struttura Starbase di SpaceX a Boca Chica, in Texas, per quel test, il primo stadio atterrerà nell’Oceano Atlantico, mentre il veicolo spaziale verrà lanciato nell’Oceano Pacifico, al largo della costa delle Hawaii.

Il booster per questo lancio si chiama Booster 7 e l’astronave è SN24.

Il Super Heavy ha il maggior numero di motori di qualsiasi missile a 33. Il 9 febbraio ha eseguito un test dei motori, ma solo 31 si sono accesi.

Cosa c’è di nuovo in questo?

L’astronave è diversa da qualsiasi altro veicolo mai lanciato.

Vengono lanciati verticalmente, in due stadi, e poi lo stadio booster – come il primo stadio del razzo Falcon 9 di SpaceX – ritorna alla rampa di lancio e viene raccolto da braccia soprannominate “bacchette”. E alla fine, quando la missione dell’astronave è terminata, torna anche lei sulla piattaforma. Ma invece di arrivare in verticale come fanno i booster, la nave “girerà di pancia” attraverso la maggior parte dell’atmosfera, prima di manovrare per atterrare in posizione verticale.

Questa immagine mostra l’astronave SN9 nella sua posizione ventrale mentre ritorna alla base stellare di SpaceX a Boca Chica, in Texas, dopo un volo di prova in cui ha raggiunto un’altitudine di 10 chilometri prima di schiantarsi ed esplodere all’atterraggio. (spaziox)

Un’altra abilità unica dell’astronave è il lancio di un’astronave a propellente che attraccherà con l’astronave passeggeri o cargo.

Tutto questo è progettato per essere riutilizzabile.

“L’astronave è una tecnologia potenzialmente rivoluzionaria in quanto è un razzo estremamente pesante”, ha affermato il canadese Jordan Beam, ricercatore post-dottorato presso l’Università di Chicago e storico dello spazio. Avrà la più grande capacità di lancio di qualsiasi altro missile finora progettato dall’uomo. Ha l’ulteriore vantaggio di essere riutilizzabile.

Quando sarà completamente impilato in due fasi, il razzo sarà alto 120 metri, più grande di un razzo Space Launch System (SLS) della NASA che lancerà gli astronauti in orbita nel 2024 come parte della missione Artemis II.

guarda | L’astronauta canadese Jeremy Hansen attende con impazienza la sua missione lunare:

L’astronauta canadese Jeremy Hansen attende con impazienza la sua missione lunare

L’astronauta canadese Jeremy Hansen si siede con Nicole Mortillaro della CBC per parlare della sua selezione per la missione Artemis II, cosa significa per il Canada e cosa non vede l’ora di vivere durante la missione.

READ  Gli agricoltori pianificano il più grande raccolto di grano in più di due decenni a causa della guerra in Ucraina - Canada News

Sarà anche il razzo più potente mai costruito, superando anche la capacità di sollevamento dell’SLS.

Questo lancio di Starship segna anche un altro primato: sarà la prima volta che un veicolo spaziale verrà lanciato in orbita dal Texas, ha osservato Beam.

Perché questo è importante?

Musk immagina che il veicolo spaziale abbia molteplici usi.

Innanzitutto, la sua capacità di sollevamento pesante è da 90 a 136 tonnellate superiore a quella di SLS, che può sollevare ovunque da 23 a 41 tonnellate.

Ciò gli conferisce un vantaggio per le attività che richiedono carichi utili pesanti.

Ma soprattutto, l’astronave verrà utilizzata come lander per La missione Artemis III della NASA che riporterà gli esseri umani sulla superficie della luna.

Per questa missione, la navicella spaziale Orion della NASA verrà lanciata dalla Terra, diretta verso la Luna, seguita o preceduta dal rover Starship. Quindi, mentre si trova in un’orbita speciale chiamata orbita dell’alone, si combinerà con l’astronave, in cui gli astronauti si trasferiranno e poi atterreranno sulla Luna.

L'illustrazione mostra un razzo bianco e nero appollaiato sulla superficie della luna.
Questa illustrazione mostra il design del veicolo spaziale umanoide SpaceX Starship che trasporterà gli astronauti della NASA sulla superficie lunare durante la missione Artemis III. (spaziox)

“La versione del veicolo spaziale che dovrebbe far parte del sistema Artemis 3 – il sistema di atterraggio umano – è fondamentale”, ha affermato Beam. “E se non arriva online quando Artemis III subirà o subirà un ritardo, diventerà un altro tipo di missione flyby come Artemis II, quindi [NASA] Dipende molto dal fatto che SpaceX lavori insieme e che questa missione abbia successo”.

Paul Field, storico dello spazio ed ex illustratore della NASA, si chiede se il sistema di atterraggio umano (HLS) dell’astronave sarà pronto in tempo per la missione Artemis III.

READ  I Cybertruck Tesla negli showroom attirano grandi folle

“[Musk] Questa cosa deve essere installata in modo tale che la NASA sia comoda, il che significa che deve volare 30 volte, 40 volte”.

“Deve fare la cosa davvero difficile con Artemis, che è portare in orbita una nave cisterna, quindi lanciare forse cinque depositi di carburante, quindi inviare il vero lander lunare, attraccare con esso, riempirlo di carburante, togliere la luna, fai l’atterraggio – e questa è la demo.” Devi fare [uncrewed] demo, poi torni con tutto e vai in qualsiasi orbita di alone, dove incontra la navicella Orion. E poi deve farlo di nuovo. E deve dimostrarlo molte volte.

Ma Musk ha obiettivi più grandi: su Marte.

Ha detto molte volte che vuole creare esseri umani”.Più tipi di pianeta. “

Ha in programma di utilizzare l’astronave per trasportare più di 100 persone sul Pianeta Rosso e alla fine stabilire un insediamento umano.

Quando il razzo decollerà, che sia la prossima settimana o meno, sarà uno spettacolo incredibile da vedere e ascoltare mentre i suoi 33 motori Raptor spingono la potente astronave nel suo storico primo grande test. E la NASA presterà probabilmente molta attenzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *